Jun Mochizuki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jun Mochizuki (...) è una fumettista giapponese.

Il suo lavoro più conosciuto è Pandora Hearts, manga pubblicato dal 2006 al 2015, raccolto in ventiquattro volumi ed adattato nel 2009 ad un anime di venticinque episodi (più nove special). Inoltre, prima di Pandora Hearts, ha disegnato un altro manga di un unico volume ovvero Crimson Shell, purtroppo con scarso successo ottenuto in quanto l'opera venne considerata dai lettori poco interessante e banale. Successivamente creò la serie di Pandora Hearts, manga in cui i personaggi erano fortemente riconducibili alle opere di Lewis Carroll, ma reinterpretati in un'ottica più confacente ad un manga e "dark". Da quest'opera venne anche tratto un anime, che purtroppo non si rivelò degno delle aspettative, in quanto la grafica lasciava a desiderare, e la storia si era conclusa in maniera forzata, per rientrare nel numero di episodi prestabilito, non eguagliando quindi il valore dell'opera originale. È stato pubblicato il primo volume del suo nuovo manga, per ora solo in giapponese, Vanitas No Carte. Di genere fra il vampiresco e lo steampunk , ambientato nella Francia del 19esimo secolo. I capitoli vengono pubblicati mensilmente sulla rivista Gangan Joker dal 22 Dicembre 2015, poi tradotti in simultanea in inglese dalla Yen Press. Quest'ultima ha annunciato che il 13 Dicembre 2016 verrà stampato il primo volume cartaceo in lingua inglese.[1]

Lavori[modifica | modifica wikitesto]

Manga

  • Crimson-Shell (2005-2006): scritto e disegnato dall'autrice.
  • Pandora Hearts (2006-2015) : manga scritto e disegnato dall'autrice, raccolto in ventiquattro tankōbon, pubblicati anche in Italia tra il 1º novembre 2012 e il 2 marzo 2016.
  • Vanitas No Carte (2015 - in corso): scritto e disegnato da Jun Mochizuki.

Novels

  • Boukyaku no Haou Roland (2010) — illustratrice, scritto da Yoshino Takumi.
  • Boukyaku no Haou Roland 2 (2010) — illustratrice, scritto da Yoshino Takumi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Case Study of Vanitas, Vol. 1 - Yen Press, su www.hachettebookgroup.com. URL consultato il 23 giugno 2016.
Controllo di autorità VIAF: (EN151845977 · LCCN: (ENno2009197657 · BNF: (FRcb162260335 (data)