Julius von Bernuth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Julius von Bernuth
Julius von Bernuth (sulla sinistra) ed Erwin Rommel nel 1940
Julius von Bernuth (sulla sinistra) ed Erwin Rommel nel 1940
12 agosto 1897 - 12 luglio 1942
Nato a Metz, Germania
Morto a Ssochkranaja, Russia
Cause della morte morto in incidente
Dati militari
Paese servito Germania Germania
Germania Germania
Germania Germania
Forza armata Kaiserstandarte.svg Deutsches Heer
Flag of Weimar Republic (war).svg Reichswehr
Balkenkreuz.svg Heer
Arma fanteria
Anni di servizio 1914 - 1942
Grado Generalmajor
Guerre Prima guerra mondiale
Seconda guerra mondiale

(DE) Biografia sul sito lexikon-der-wehrmacht.de

voci di militari presenti su Wikipedia

Julius Hans Camillo Friedrich Leo Ludwig von Bernuth (Metz, 12 agosto 1897Ssochkranaja, 12 luglio 1942) è stato un generale tedesco.

Bernuth, appartenente ad una famiglia di tradizioni militari, nacque a Metz (allora parte dell'Impero tedesco) il 12 agosto 1897, figlio di un funzionario di origini assiane Ferdinand von Bernuth (1865-1938) e di sua moglie Adelheid von Bernuth (1872-1956), nata von dem Bussche; dopo aver studiato nella scuola per cadetti di Karlsruhe, nell'agosto del 1914 entrò come alfiere nel Deutsches Heer.

Durante la prima guerra mondiale von Bernuth comandò come sottotenente un battaglione del XI Leibgarde-Infanterie-Regiment della divisione del granducato d'Assia (Großherzoglich Hessische (25.) Division) sul fronte occidentale, venendo decorato con la croce di ferro.

Dopo la guerra, come molti ex ufficiali e soldati tedeschi von Bernuth fece parte dei Freikorps anti-comunisti; successivamente entrò nella Reichswehr con il grado di tenente e per qualche tempo insegnò all'accademia militare di Wahlstadt; nel 1934 fu promosso capitano e nel gennaio 1936 maggiore, entrando a far parte della Wehrmacht; nel 1939 fu promosso tenente colonnello (Oberstleutenant) e, allo scoppio della seconda guerra mondiale, fu assegnato allo stato maggiore del XV. Armee-Korps, prendendo parte alla campagna di Francia a fianco del generale Erwin Rommel. Il 5 agosto 1940, per il ruolo svolto durante la battaglia di Arras del maggio precedente, fu insignito della Croce di Cavaliere della Croce di Ferro.

Dopo aver diretto il dipartimento dell'educazione dell'esercito, fu promosso a colonnello e nel giugno del 1941, con l'inizio dell'operazione Barbarossa, fu assegnato allo staff del gruppo d'armate Sud. Nel gennaio 1942 venne promosso a maggior generale e trasferito in Ucraina, dove assunse la carica di capo di stato maggiore della 4. Armee; il 12 luglio 1942, mentre si stava recando verso il suo quartier generale, morì in seguito all'esplosione dell'aereo sul quale si trovava, precipitando preso Ssochkranaja, in Russia.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Croce di Ferro di II Classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di II Classe
Croce di Ferro di I Classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di I Classe
Distintivo per feriti in ferro - nastrino per uniforme ordinaria Distintivo per feriti in ferro
Decorazione d'onore generale - nastrino per uniforme ordinaria Decorazione d'onore generale
Croce d'onore della Grande Guerra - nastrino per uniforme ordinaria Croce d'onore della Grande Guerra
Ordine del Sangue - nastrino per uniforme ordinaria Ordine del Sangue
Medaglia commemorativa dell'Anschluss - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa dell'Anschluss
Medaglia della Sudetenland - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia della Sudetenland
Croce di Ferro di I classe (con fibbia 1939) - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di I classe (con fibbia 1939)
Croce di Ferro di II classe (con fibbia 1939) - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di II classe (con fibbia 1939)
Croce di Cavaliere dell'Ordine della Croce di Ferro - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Cavaliere dell'Ordine della Croce di Ferro
— 5 agosto 1940

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]