Juan de Juni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Deposizione di Cristo

Juan de Juni (Joigny, 1506Valladolid, 10 aprile 1577) è stato uno scultore francese naturalizzato spagnolo, attivo a Valladolid, tra i protagonisti della scultura del Rinascimento spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La Pietà di Medina del Campo

Juni arrivò in Spagna nel 1532 dopo aver soggiornato in Italia per studiare e perfezionarsi. Elementi artistici toscani, romani e lombardi, assieme alle influenze di Claus Sluter, caratterizzarono, infatti, le sue opere.[1] La Deposizione di Cristo esposto nell Museo nazionale di scultura di Valladolid, e considerata il suo capolavoro. Si tratta di un'opera composta da sette figure in legno policromo. L'opera trasmette la sensazione di tragedia, le emozioni e i sentimenti dei personaggi.

Altre opere[modifica | modifica wikitesto]

Altre opere sono il retablo della cattedrale di Valladolid, la Deposizione nel sepolcro (Cattedrale di Segovia), Maria Addolorata (Chiesa della Madonna Addolorata, Valladolid).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le Muse, vol. 6, Novara, De Agostini, 1965, p. 214.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (ES) Juan José Martín González, Juan de Juni. Vida y obra, Madrid, Patronato Nacional de Museos, 1974.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN77767017 · ISNI (EN0000 0001 0457 3891 · Europeana agent/base/16567 · LCCN (ENn85277207 · GND (DE142636460 · BNF (FRcb149793132 (data) · BNE (ESXX832934 (data) · ULAN (EN500018020 · BAV (EN495/32918 · CERL cnp01274686 · WorldCat Identities (ENviaf-77767017