Juan Edmundo Vecchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Juan Edmundo Vecchi (Viedma, 23 giugno 1931Roma, 23 gennaio 2002) è stato un presbitero argentino, religioso della Società Salesiana di San Giovanni Bosco, della quale è stato anche rettor maggiore dal 1996 al 2002.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Settimo e ultimo dei sette figli di una coppia di emiliani emigrati in Argentina, era imparentato con Artemide Zatti.

Entrò tra i salesiani come novizio il 29 gennaio 1947 ed emise la professione dei primi voti il 28 gennaio 1948.

Studiò teologia a Torino e fu ordinato sacerdote il 1º luglio 1958.

Tornato in patria, lavorò presso le case della congregazione a Fortín Mercedes e Bahía Blanca; ricoprì le cariche di superiore dell'ispettoria salesiana della Patagonia settentrionale e superiore della regione Argentina-Brasile-Uruguay-Paraguay.

Nel 1990 il rettor maggiore della congregazione, Egidio Viganò, lo scelse quale vicario: quando Viganò, nel 1995, non fu più in grado di reggere l'istituto per motivi di salute, Vecchi prese il suo posto e il 20 marzo 1996 fu eletto rettor maggiore (fu il primo non italiano a ricoprire la carica).

Morì nel 2002 a causa di un tumore cerebrale. Fu sepolto nelle catacombe di San Callisto.

Il volume: Educatori appassionati, esperti e consacrati per i giovani raccoglie le Lettere Circolari di don Juan E. Vecchi

Predecessore Rettor Maggiore dei Salesiani Successore Logosales.jpg
Egidio Viganò 1996 - 2002 Pascual Chávez Villanueva
Controllo di autoritàVIAF: (EN27245345 · ISNI: (EN0000 0001 1469 5796 · LCCN: (ENnr98019675 · GND: (DE138734399 · BNF: (FRcb13741472t (data)