José Quer y Martínez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Statua di José Quer y Martínez sita nel Real Jardín Botánico de Madrid, opera di Andrés Rodríguez (1829–?) del 1866.

José Quer y Martínez (Perpignano, 16951764) è stato un medico e botanico spagnolo.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Quer studiò medicina e chirurgia nella sua città natale di Perpignano, con particolare enfasi sulla botanica. Successivamente si arruolò nell'esercito, dove, nel ruolo di chirurgo, viaggiò molto in Spagna, Francia, Italia e Nord Africa (dove prese parte alla conquista di Orano), preparando erbario e raccogliendo una grande quantità di semi e piante in vegetazione. Con queste fondò un orto botanico nel 1755, che poi divenne l'attuale Real Jardín Botánico de Madrid.

Nel 1762 pubblicò Flora spagnola e storia delle piante che crescono in Spagna, (che lo portò a corrispondere con Carolus Linnaeus). Egli pubblicò solo quattro volumi della sua opera prima di morire. Il suo lavoro venne poi completato dal suo successore, Casimiro Gomez Ortega. Pubblicò due lezioni, una su "Uva ursi or gayuba" (1763) e l'altra sulla "Cicuta" (1764).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ R. K. Brummitt, C. E. Powell, Authors of Plant Names, Royal Botanic Gardens, Kew, 1992, ISBN 1-84246-085-4.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Quer è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da José Quer y Martínez.
Elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI
Consulta la lista delle abbreviazioni degli autori botanici.
Controllo di autoritàVIAF (EN56956564 · ISNI (EN0000 0000 7975 9167 · LCCN (ENnr00020020