John Lambton, I conte di Durham

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Lambton, I conte di Durham
John George Lambton, 1st Earl of Durham by Thomas Phillips.jpg
Conte di Durham
In carica 1833 –
1840
Successore George Lambton, II conte di Durham
Nome completo John George Lambton
Altri titoli barone di Durham
visconte di Lambton
Nascita Londra, 12 aprile 1792
Morte Cowes, Isola di Wight, 28 luglio 1840
Dinastia Lambton
Padre William Henry Lambton
Madre Lady Anne Frances
Consorte Lady Harriet Cholmondeley
Lady Louisa Grey
Firma John Lambton, 1st Earl of Durham Signature.svg

John George Lambton, I conte di Durham (Londra, 1792Cowes, 1840), è stato un politico inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il figlio di William Henry Lambton, e di sua moglie, Lady Anne Frances, figlia di George Villiers, IV conte di Jersey[1]. Al momento della sua nascita, suo padre stava prendendo parte attiva nella formazione e presiedere la Society of the Friends of the People. Studiò a Eton College.

Nel 1809 si arruolò nell'esercito con il grado di cornetta nel 10º reggimento degli Ussari, ma si dimise nel 1811.

In seguito alla morte del padre nel 1797, egli ereditò una fortuna immensa, derivato in gran parte dalla miniera sulle terre circostanti a Lambton Castle.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Fu eletto deputato per la Contea di Durham (1812-1828). Nel 1828 fu elevato al titolo di barone di Durham[2]. Quando il suocero, Lord Grey, divenne primo ministro, nel 1830, egli prestò giuramento per il Consiglio della Corona e fu nominato Lord del sigillo privato[3]. Nel 1833 venne nominato visconte Lambton e conte di Durham[4].

Tra il 1835 e il 1837 fu ambasciatore in Russia[5].

Canada[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 1837 il primo ministro William Lamb, II visconte Melbourne, gli propose un incarico nelle province canadesi, attraversate da una profonda crisi, ma Lambton rifiutò. Le ribellioni esplose alla fine dello stesso anno nel Basso Canada prima e nell'Alto Canada poi spinsero Melbourne a rinnovare la sua offerta, promettendo ampi poteri. A fine maggio del 1838 il conte di Durham sbarcò in Quebec e uno dei primi problemi che dovette affrontare fu quello relativo alla sorte di 161 rivoltosi detenuti nelle carceri del Canada Inferiore in attesa di processo. Temendo che il ricorso alla pena di morte potesse fomentare altre violenze e ritenendo che affidare la decisione ad una giuria sarebbe stata un'incognita, Lambton optò per una terza via: attraverso i suoi sottoposti riuscì a convincere alcuni dei ribelli più coinvolti negli scontri ad accettare l'esilio alle Bermuda in cambio dell'ammissione di colpa; aministiò coloro che non si erano macchiati dei delitti più gravi e decretò la pena di morte per gli animatori delle rivolte che si erano rifugiati negli Stati Uniti. In patria le sue decisioni furono pesantemente criticate da Lord Brougham, che evidenziò l'assenza di un regolare processo e che le sentenze di esilio coinvolgevano una colonia sulla quale il conte non aveva giurisdizione. Rapidamente Lambton perse l'appoggio del suo partito e quello di Melbourne, inducendolo alle dimissioni, presentate il 9 ottobre 1838. Nel gennaio dell'anno successivo venne pubblicata la sua dettagliata analisi sulla situazione delle colonie canadesi, intitolata Report on the Affairs of British North America, nota anche come Durham Report. In questo documento Lambton suggeriva l'introduzione di un "governo responsabile" e dell'unificazione delle province.[6]

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Primo Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 1º gennaio 1812, Lady Harriet Cholmondeley (?-11 luglio 1815), figlia di George Cholmondeley, I marchese di Cholmondeley. Ebbero tre figlie:

  • Lady Frances Charlotte Lambton (16 ottobre 1812-18 dicembre 1835), sposò John Ponsonby, V conte di Bessborough, non ebbero figli;
  • Lady Harriet Caroline Lambton (?-30 maggio 1832);
  • Lady Georgiana Sarah Elizabeth Lambton (?-3 gennaio 1833).

Secondo Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 9 dicembre 1816, Lady Louisa Grey (7 aprile 1797-26 novembre 1841), figlia di Charles Grey, II conte Grey e Lady Mary Ponsonby. Ebbero cinque figli:

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 28 luglio 1840, all'età di 48 anni, a Cowes, sull'Isola di Wight.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine di Aleksandr Nevskij - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Aleksandr Nevskij
Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea
Cavaliere dell’Ordine di Sant'Anna - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell’Ordine di Sant'Anna

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ thepeerage.com John George Lambton, 1st Earl of Durham
  2. ^ The London Gazette (PDF), nº 18433, 18 gennaio 1828, p. 122.
  3. ^ The London Gazette (PDF), nº 18748, 23 novembre 1830, p. 2450.
  4. ^ The London Gazette (PDF), nº 19030, 15 marzo 1833, p. 523.
  5. ^ S. T. Bindoff, E. F. Malcolm Smith and C. K. Webster, British Diplomatic Representatives 1789-1852 (Camden 3rd Series, 50, 1934).
  6. ^ (EN) Dictionary of Canadian Biography, http://www.biographi.ca/en/bio.php?id_nbr=3484. URL consultato il 12 giugno 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN5731512 · LCCN: (ENn50038653 · ISNI: (EN0000 0001 1068 1610 · GND: (DE119000512 · BNF: (FRcb16678394d (data) · NLA: (EN35051077
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie