John Dyer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
John Dyer

John Dyer (Aberglasney, 1699Coningsby, 1757) è stato un poeta gallese.

Autore del pindarico Grongar Hill (1726),[1] nel 1740 pubblicò Le rovine di Roma, resoconto poetico di un suo viaggio in Italia.

La sua più significativa opera è il poema didascalico Il vello (1757).[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ John Dyer, Encyclopaedia Britannica.[collegamento interrotto]
  2. ^ John Dyer, Biography Base.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • John Dyer, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011, Treccani.it – Enciclopedie on line. URL consultato il 25-8-2013.
Controllo di autoritàVIAF (EN385144783134535772095 · ISNI (EN0000 0000 6320 1724 · LCCN (ENn50024941 · GND (DE118672886 · NLA (EN35052541 · CERL cnp00871749 · WorldCat Identities (ENn50-024941
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie