Johann Philipp Treffler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Johann Philipp Treffler (Augusta, 21 agosto 1625Augusta, 21 gennaio 1698) è stato un artigiano tedesco.

Originario di Augusta faceva parte di una famiglia di artigiani[1], il padre era tornitore e ben presto prese i due figli, Johann Christoph e Johann Philipp, come apprendisti.

Al termine della Guerra dei trent'anni ed in seguito alla relativa crisi economica, il padre decise di trasferirsi a Wolfenbüttel, mentre il fratello si trasferì a Lindau, dove si sposò; Johann Philipp non terminò l'apprendistato. Nel 1650 si trasferì a Firenze, dove arrivò ad essere orologiaio di corte dei Medici. Costruì il primo orologio a pendolo secondo il progetto di Galileo Galilei, ancora prima di quello costruito e poi brevettato da Christiaan Huygens. Rimase a Firenze tra il 1650 e il 1654 e fino al 1664.

Lavorò come tornitore d'argento, orologiaio e ottico; una volta tornato ad Augusta fu attivo come agente dei Medici e ebbe il ruolo di intermediario per far affidare l'incarico della costruzione dell'orologio della torre di Palazzo Vecchio al suo concittadino Georg Lederle.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Johann Philipp Treffler, su Augsburger Stadtlexikon. URL consultato il 13 novembre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • S. Bedini, Johann Philipp Treffler, Clockmaker of Augsburg, Augsburg, 1957.
  • S. Bedini, Agent for the Archduke? Another Chapter in the Story of Johann Philipp Treffler, Clockmaker of Augsburg, Firenze, Leo S. Olschki, 1961.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie