James Churchward

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Churchward

James Churchward (27 febbraio 18514 gennaio 1936) è stato uno scrittore e viaggiatore britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Servendosi dell'errata traduzione di un codex maya da parte di un abate fiammingo e di successivi studi archeologici e storici al limite del fantastico, suffragò l'ipotesi dell'esistenza dell'antico continente di Mu. Ne parlò nel suo libro Mu, il continente perduto, pubblicato nel 1926 e aggiornato successivamente nel 1931. Le conoscenze archeologiche, storiche e geologiche tuttavia smentiscono l'ipotesi di tale continente, che ha avuto, e in parte tuttora conserva, una certa fortuna nella letteratura pseudoscientifica e di stampo occultista.

Tuttavia le scoperte di Yonaguni nel mare del Giappone, hanno portato alcuni studiosi ad ipotizzare che tali rovine potessero essere ricondotte alla civiltà di Mu sprofondata nel mare.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Mu: Il continente perduto (Mu: The Lost Continent), 1926, 1931
  • The Children of Mu
  • The Secret Symbols of Mu
  • The Cosmic Forces of Mu

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lyon Sprague De Camp, Il mito di Atlantide e dei continenti scomparsi (Lost Continents- The Atlantis Theme, 1954, 1970), Fanucci, 1980; con una certa dose di ironia e di spirito critico, in questo testo si esaminano tutti i casi di terre "leggendarie", apparse nella vastissima letteratura sull'argomento
  • Stephan Santesson, Le dossier Mu, J'ai lu, Parigi, 1976; un riassunto delle opere di Churchward.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN32373305 · ISNI: (EN0000 0000 8369 9005