Jacopo da Forlì

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jacopo da Forlì, o Giacomo da Forlì, noto anche come Giacomo dalla Torre, Jacopo della Torre, Iacobus Foroliviensis (Forlì, 1364 circa – Padova, 1414), è stato un medico e filosofo italiano del XIV secolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua fama è dovuta al commentario alla "Ars parva" di Galeno.

Jacopo è noto, in particolare, per i suoi studi di embriologia. Infatti, Dopo il recupero di Aristotele, nel XIII secolo, le cui opere avevano spinto verso un rinnovato interesse per l'osservazione diretta, si era avviato un dibattito tra i sostenitori dell'autorevolezza degli studi antichi e i fautori dell'empiria. Questo processo si è concluso, nel XIV secolo, secondo la studiosa Romana Martorelli Vico, proprio con l'opera di Jacopo da Forlì, che cerca di conciliare l'embriologia aristotelica con la fisiologia galenica, per mostrare che le differenze esistenti sono di scarsa rilevanza nei confronti della medicina pratica[1].

Fu maestro, all'Università di Padova, di Vittorino da Feltre.

La morte[modifica | modifica wikitesto]

Morto nel 1414 secondo quanto attesta un manoscritto conservato alla Biblioteca Malatestiana di Cesena:

Explicit questio de intensione et remissione formarum secundum famosissimum artium et medicine doctorem magistrum Jacobum de Forlivio qui 1414 pridie ydus februarii ab hac vita ad superiora migravit. Scripta vero per me fratrem Bellinum de Padua 1468.

Si tratta della conclusione della celebre opera De intensione et remissione formarum di Jacopo da Forlì.

Secondo altri, sarebbe morto, invece, nel 1413.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • De intensione et remissione formarum
  • Expositio in Avicennae aureum capitulum de generatione embryi ac de extensione graduum formatione foetus in utero
  • In Aphorismos Hippocratis Expositio
  • Physica I-IV
  • Quaestiones extravagantes
  • Super I, II, III Tegni Galeni

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cf. R. Martorelli Vico, Per una storia dell'embriologia medievale del XIII e XIV secolo, Guerini e Associati, Napoli 2002, p. 134.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Federici Vescovini, Medicina e filosofia a Padova tra XIV e XV secolo: Jacopo da Forlì e Ugo Benzi da Siena, in Arti e filosofia nel secolo XIV. Studi sulla tradizione aristotelica e i "moderni", Vallecchi, Firenze 1983, pp. 231–278.
  • R. Martorelli Vico, Per una storia dell'embriologia medievale del XIII e XIV secolo, Guerini e Associati, Napoli 2002.
  • K. M. Boughan, Giacomo da Forlì (d. 1414) on the Interior Senses and the Function of the Brain, Medieval-Renaissance Conference XVIII, The University of Virginia's College at Wise. Wise, Virginia; Settembre 2005.
  • K. M. Boughan, A Vain and Superstitious Position: Giacomo da Forli and Avicenna's Doctrine of the Noble Soul, Rocky Mountain Medieval and Renaissance Association, Thirty-Sixth Annual Conference. Durango, Colorado; Maggio 2004.
  • K. M. Boughan, Passions for Healing: Giacomo da Forli's Tegni Commentary on the Power of Imagination, at Medieval-Renaissance Conference XVII, The University of Virginia's College at Wise. Wise, Virginia; Settembre 2003.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN316409992 · ISNI: (EN0000 0001 1436 9755 · SBN: IT\ICCU\BVEV\023332 · LCCN: (ENnr2003028383 · GND: (DE100947255 · BNF: (FRcb13016427c (data) · NLA: (EN48547486 · BAV: ADV12241515 · CERL: cnp00877724