Ixia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il luogo della saga fantasy di Lupo Solitario, vedi Ixia (Lupo Solitario).
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ixia
Ixia African Corn Lilies.jpg
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Liliales
Famiglia Iridaceae
Genere Ixia
L.
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiospermae
(clade) Monocotyledones
Ordine Asparagales
Famiglia Iridaceae
Specie

Ixia L. è un genere di piante monocotiledoni della famiglia delle Iridacee[1], originario dell'Africa.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Comprende specie erbacee bulbose, caratterizzate da piccoli bulbi depressi, foglie distiche, ensiformi, spesso arcuate, lunghe fino a 20 cm: i fiori sono riuniti in racemi di quattro o sei, di vario colore.

Le più coltivate sono: I. maculata dai piccoli cormi schiacciati, con fioritura primaverile in spighe colorate d'arancio, bianco, rosa e bronzo; I. flexuosa, ritenuta da alcuni autori una varietà di I. polystachya (= I. leucantha) con fioritura di colore lilla o viola-rossasastro, con una macchia nera alla base;I. viridflora con eleganti corolle stellari, di vari colori riunite in spighe che fioriscono in maggio-giugno.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere Ixia comprende le seguenti specie:[senza fonte]

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Pianta poco rustica, con esigenze colturali simili alla Freesia richiede esposizione soleggiata, terreno ricco, soffice e ben drenato, è da preferire la coltivazione in vaso anche nelle zone a clima mite, le annaffiature non devono essere eccessive.

La moltiplicazione avviene, con difficoltà, per interramento, dei poco prolifici cormi, a fine estate.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Industrialmente vengono coltivate per la produzione precoce del fiore reciso, commercializzati in mazzetti, poco utilizzata nei giardini essendo preferibile la coltivazione in vaso per proteggere le piante dal gelo e dall'umidità eccessiva.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ixia, in The Plant List. URL consultato il 10 ottobre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica