Isole Whitsunday

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isole Whitsunday
Whitsunday Islands
WhitsundayIslandBeach.JPG
Geografia fisica
Localizzazione Oceano Pacifico
Coordinate 20°18′00″S 148°56′00″E / 20.3°S 148.933333°E-20.3; 148.933333Coordinate: 20°18′00″S 148°56′00″E / 20.3°S 148.933333°E-20.3; 148.933333
Geografia politica
Stato Australia
Divisione 1 Queensland
Cartografia
Whitsunday group Australia en.svg
Mappa di localizzazione: Australia
Isole Whitsunday
Isole Whitsunday

[senza fonte]

voci di isole presenti su Wikipedia

Le Isole Whitsunday sono un arcipelago di isole continentali di varie dimensioni situate al largo della costa centrale del Queensland, Australia. Esse si trovano poco a sud di Bowen e a nord di Mackay, a circa 900 km a nord di Brisbane. L'arcipelago ha come centro la Whitsunday Island, mentre il centro commerciale è l'Isola di Hamilton. Gli aborigeni della regione sono il popolo Ngaro, il popolo Gia e lo Juru Clan, l'unico a detenere il titolo di "nativo" riconosciuto da parte della legge australiana.[1][2]

Scoperta[modifica | modifica wikitesto]

Il termine è basato sulla denominazione da parte del Capitano Cook di quello che oggi è conosciuto come il Whitsunday Passage, così indicato sul suo diario personale. Il passaggio fu scoperto, secondo alcune voci, nel giorno di Pentecoste, chiamato nel Regno Unito "Whitsunday".

Sono nati contenziosi riguardanti l'appartenenza all'arcipelago delle Whitsunday di alcune isole, in particolare per quelle poste all'estremità meridionale. È assodato che si trovano all'interno della catena denominata Cumberland Isles dal Capitano Cook, ora ufficialmente nota come Cumberland Islands; storicamente una parte di quella catena e le sue acque circostanti sono diventate note in tutto il mondo come "The Whitsundays", ma non è chiara l'effettiva demarcazione.

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Le Isole Whitsunday sono una popolare meta turistica per i viaggiatori del Queensland e della Grande barriera corallina; in particolare, esse sono diventate una delle più popolari destinazioni degli yacht dell'emisfero sud. Solo tra il marzo 2008 e lo stesso mese del 2009 le isole hanno accolto circa 700.000 visitatori.[3]

Una delle tratte turistiche più conosciute è il Ngaro Sea Trail Great Walk, un insieme di vie marittime e di percorsi a piedi che attraversano South Molle, Hook e l'isola Whitsunday.[4] I tragitti marittimi sono percorribili tramite l'uso di kayak, barche a vela o motonavi, e sulle tre isole sono disponibili otto aree per il campeggio.

Diverse isole sono sede di grandi resort, i quali offrono una vasta gamma di strutture ricettive e di attività.

Le isole dell'arcipelago[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito sono elencate alcune delle isole appartenenti alle Whitsundays, divise per gruppo di località.

Gruppo Whitsunday[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo Whitsunday conta da solo complessivamente 74 isole.

Gruppo Lindeman[modifica | modifica wikitesto]

Il Gruppo Lindeman si trova alle coordinate 20°27′S 149°04′E / 20.45°S 149.066667°E-20.45; 149.066667. Situate all'interno del Parco della Grande barriera corallina, le Isole Lindeman fanno parte delle più grandi isole Whitsunday.

Molle Group[modifica | modifica wikitesto]

Northern Group[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Vista panoramica delle Isole Whitsunday Islands.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ * Prior on behalf of the Juru (Cape Upstart) People v State of Queensland (No 2) [2011] FCA 819 (26 July 2011) (17/12/2011)]
  2. ^ Reconciliation Action Plan, nntt.gov.au.
  3. ^ Andrew Bain, The alternative Whitsunday, in Brisbane Times, Fairfax Digital, 21 novembre 2009. URL consultato il 1º febbraio 2010.
  4. ^ Whitsunday Ngaro Sea Trail, Department of National Parks, Recreation, Sport and Racing, 25 marzo 2011. URL consultato il 24 aprile 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]