Ingegneria della produzione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'ingegneria della produzione industriale (in inglese production engineering) è un ramo dell'ingegneria industriale che studia la tecnologia dei processi della produzione industriale, coinvolgendo pertanto aspetti della tradizionale ingegneria meccanica, dei materiali e gestionale. Nell'università italiana è stata trattata, oltre che in appositi corsi di laurea[1], anche in scuole di specializzazione post-laurea[2].

Ambiti di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Tra le principali tematiche sulle quali si concentra l'ingegneria della produzione si possono menzionare[1]:

  • progettazione e costruzione delle macchine,
  • trasformazione dell'energia,
  • proprietà dei materiali,
  • fluidomeccanica,
  • tecniche di misura,
  • automazione industriale,
  • contabilità budgeting,
  • gestione e organizzazione della produzione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ingegneria della Produzione Industriale, Politecnico di Milano. URL consultato il 12 gennaio 2018 (archiviato il 13 gennaio 2019).
  2. ^ Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana. Parte prima, serie generale, Istituto poligrafico e zecca dello Stato, 1989. URL consultato il 12 gennaio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4329079-6
Ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria