Impedenza meccanica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'impedenza meccanica è una misura dell'attitudine di una struttura a mettersi in vibrazione a seguito dell'applicazione di un sistema di forze. L'impedenza meccanica di un punto di una struttura è il rapporto tra la forza ad esso applicata e la velocità risultante di quel punto.

L'impedenza meccanica è funzione della frequenza di applicazione della forza e può variare fortemente in funzione della frequenza stessa. La minore impedenza meccanica di un sistema si trova alla frequenza di risonanza, a tale frequenza la forza da applicare per mettere in vibrazione il sistema, ad una data velocità, sarà la minore.

Il generico sistema dinamico, forzato e non smorzato, è descritto da equazioni del tipo:

Con vettore degli spostamenti generalizzati, vettore delle forze, matrice delle inerzie e matrice delle rigidezze. La forzante può essere scomposta nelle sue armoniche, di espressione , alle quali seguono movimenti a regime della stessa forma, . Derivando e raccogliendo, si ottiene l'impedenza.

dove è la forza, è l'impedenza, è la velocità e è la frequenza.

L'impedenza è l'inverso della mobilità.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Fisica Portale Fisica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Fisica