Illud Divinum Insanus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Illud Divinum Insanus
ArtistaMorbid Angel
Tipo albumStudio
Pubblicazione6 giugno 2011
Durata56:40
Dischi1
Tracce11
GenereDeath metal
Industrial metal
Industrial
EtichettaSeason of Mist
Morbid Angel - cronologia
Album precedente
(2003)
Album successivo
(2015)

Illud Divinum Insanus è l'ottavo album della band Morbid Angel. Questo è il primo album che vede l'assenza dello storico batterista Pete Sandoval (ai box per problemi alla schiena e sostituito da Tim Yeung, famoso per la militanza in gruppi come Hate Eternal, Vital Remains e Divine Heresy) e la partecipazione del chitarrista norvegese Destructhor (Zyklon, Myrkskog). Questo album segna anche il ritorno in studio con i Morbid Angel di David Vincent, la cui ultima partecipazione risale al 1995 (anno di uscita di Domination). L'album ha suscitato controversie tra i fan, soprattutto quelli di vecchia data, definendolo il loro lavoro peggiore, in quanto ricco di citazioni Industrial metal dovute alla militanza del leader David Vincent all'interno della band industrial della moglie Gen.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Omni Potens – 2:28
  2. Too Extreme! – 6:13
  3. Existo Vulgoré – 3:59
  4. Blades for Baal – 4:52
  5. I Am Morbid – 5:16
  6. 10 More Dead – 4:51
  7. Destructos vs. the Earth/Attack – 7:15
  8. Nevermore – 5:07
  9. Beauty Meets Beast – 4:56
  10. Radikult – 7:37
  11. Profundis - Mea Culpa – 4:05

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal