Il seme della follia (film 2014)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il seme della follia
Titolo originaleKilling Daddy
PaeseCanada
Anno2014
Formatofilm TV
Generethriller
Durata85 min.
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
RegiaCurtis Crawford
SceneggiaturaTrent Haaga
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaBill St. John
MontaggioJordan Jensen
MusicheRichard Bowers
ScenografiaMauricio Ortiz
CostumiAndy Tait
Effetti specialiBrian Horvath
ProduttoreCurtis Crawford, Stefan Wodoslawsky
Produttore esecutivoTom Berry, Neil Bregman, Pierre David
Casa di produzioneReel One Films 6
Prima visione
Prima TV originale
Data5 luglio 2014
Rete televisivaLifetime
Prima TV in italiano
Data25 luglio 2015
Rete televisivaReal Time

Il seme della follia (Killing Daddy) è un film televisivo canadese del 2014, diretto da Curtis Crawford. È andato in onda il 5 luglio 2014 su Lifetime e in Italia il 25 luglio 2015 su Real Time.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Quando era bambina, Callie ha rinvenuto il corpo della madre, suicidatasi nella vasca da bagno. Poiché il padre George non ha mai dedicato molto tempo a nessuna delle due, preferendo la sorellastra di Callie, Laura, la ragazza lo incolpa della morte della donna. Tre anni dopo essersene andata di casa in seguito a un litigio con il padre, Callie, trovandosi in difficoltà finanziarie e con alcuni debiti da pagare, fa ritorno a Philadelphia, dove scopre che il padre ha avuto un ictus e non è più in grado né di muoversi, né di parlare.

La ragazza si offre di aiutare Emma, la domestica che l'ha cresciuta, a occuparsi del degente, ma in realtà progetta di vendicarsi e uccidere George dopo una lenta agonia. Intanto, trova il testamento del padre, dal quale scopre di aver ricevuto una somma molto esigua, e seduce l'avvocato di famiglia, Carl, per ricattarlo e fargli leggere un testamento precedente nel quale i beni venivano divisi in parti uguali tra le due sorelle; per avere un alibi durante l'omicidio del padre, invece, assolda un conoscente, Jake, salvo poi eliminare il complice quando questi inizia a ricattarla.

Appresa la notizia della morte del giovane, Emma riconosce di averlo visto parlare con Callie al funerale e, collegando vari indizi, intuisce che è stata la ragazza a ucciderlo. Prima di andare alla polizia, però, decide di parlare con lei, ma viene invece sopraffatta; tuttavia, sopraggiunge Carl e i due riescono a far capire a Callie che sua madre si è suicidata non perché il marito la trascurava, ma perché era pazza, e che anche lei è preda della follia. Callie si arrende e viene ricoverata in un ospedale psichiatrico.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione