Il giudice è accusato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il giudice è accusato
Titolo originale The Seat of the Scornful
Autore John Dickson Carr
1ª ed. originale 1941
Genere Romanzo
Sottogenere poliziesco
Lingua originale inglese
Ambientazione Londra
Protagonisti Gideon Fell
Serie Gideon Fell
Preceduto da Gideon Fell e il caso dei suicidi
Seguito da Un colpo di fucile

Il giudice è accusato (titolo originale Death turns the tables nell'edizione americana o The seat of the scornful nell'edizione inglese) è un romanzo giallo scritto da John Dickson Carr pubblicato nel 1941. Protagonista di questo romanzo è il grassoccio dottor Gideon Fell.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Horace Ireton è un anziano giudice, pomposo e integerrimo, padre di Constance, una ragazza sui vent'anni desidersosa di sposarsi con Tony, un uomo che Horace ritiene un manipolatore.
Dopo che il padre e il fidanzato si sono conosciuti, il secondo viene assassinato nella casa del primo.
Indizi e movente sono tutti contro il giudice... e la polizia comincia ad indagare, ma sarà l'acume di Gideon Fell a districare la matassa.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Horace Ireton: un giudice
  • Constance Ireton: figlia di Horace
  • Anthony "Tony" Morell: fidanzato di Constance
  • Fred Barlow: avvocato
  • Jane Tennant: amica di Constance
  • Herman Appleby: avvocato di Morell
  • Florence Swan: centralinista
  • Black Jeff: un vagabondo
  • Hulworthy Fellows: medico
  • Albert Weems: agente di polizia
  • Graham: ispettore di polizia
  • Gideon Fell: investigatore dilettante

Critica[modifica | modifica wikitesto]

"Uno dei pochi tentativi riusciti di mescolare il problema della detection con il romanzo di carattere, e un caso semplice e diretto senza l'isteria nervosa di cui Carr sfortunatamente divenne così appassionato in questo periodo [...] Carr mescola nella sua storia alcuni trucchi che sono i preferiti nelle trame di altri scrittori di gialli. Abbiamo la storia di un tentato omicidio nel passato, la scomparsa dell'arma del delitto di quel crimine, un omicidio, un omicidio simulato e la scomparsa di un vagabondo investito accidentalmente. [...] La ricostruzione del finto omicidio verso la fine del libro, comunque, è puro Carr. È al tempo stesso uno dei pezzi più assurdi e più brillanti nei libri di questo periodo quando era al massimo della sua creatività. [...] Poiché è impegnato in una partita a scacchi mentale con uno dei criminali più arroganti di Carr, il dottor Fell adotta un nuovo atteggiamento. Agisce, in effetti, da nemesi nel significato classico del termine. Sa bene chi è il responsabile quasi dall'inizio ed è deciso a dare al colpevole ciò che si merita."[1]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Golden Age of Detection Wiki - "Death Turns the Tables", gadetection.pbworks.com. URL consultato l'8 maggio 2012.