Il giudice è accusato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il giudice è accusato
Titolo originaleThe Seat of the Scornful
AutoreJohn Dickson Carr
1ª ed. originale1941
GenereRomanzo
Sottogenerepoliziesco
Lingua originale inglese
AmbientazioneLondra
ProtagonistiGideon Fell
SerieGideon Fell
Preceduto daGideon Fell e il caso dei suicidi
Seguito daUn colpo di fucile

Il giudice è accusato (titolo originale Death turns the tables nell'edizione americana o The seat of the scornful nell'edizione inglese) è un romanzo giallo scritto da John Dickson Carr pubblicato nel 1941. Protagonista di questo romanzo è il grassoccio dottor Gideon Fell.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Horace Ireton è un anziano giudice, pomposo e integerrimo, padre di Constance, una ragazza sui vent'anni desidersosa di sposarsi con Tony, un uomo che Horace ritiene un manipolatore.
Dopo che il padre e il fidanzato si sono conosciuti, il secondo viene assassinato nella casa del primo.
Indizi e movente sono tutti contro il giudice... e la polizia comincia ad indagare, ma sarà l'acume di Gideon Fell a districare la matassa.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Horace Ireton: un giudice
  • Constance Ireton: figlia di Horace
  • Anthony "Tony" Morell: fidanzato di Constance
  • Fred Barlow: avvocato
  • Jane Tennant: amica di Constance
  • Herman Appleby: avvocato di Morell
  • Florence Swan: centralinista
  • Black Jeff: un vagabondo
  • Hulworthy Fellows: medico
  • Albert Weems: agente di polizia
  • Graham: ispettore di polizia
  • Gideon Fell: investigatore dilettante

Critica[modifica | modifica wikitesto]

"Uno dei pochi tentativi riusciti di mescolare il problema della detection con il romanzo di carattere, e un caso semplice e diretto senza l'isteria nervosa di cui Carr sfortunatamente divenne così appassionato in questo periodo [...] Carr mescola nella sua storia alcuni trucchi che sono i preferiti nelle trame di altri scrittori di gialli. Abbiamo la storia di un tentato omicidio nel passato, la scomparsa dell'arma del delitto di quel crimine, un omicidio, un omicidio simulato e la scomparsa di un vagabondo investito accidentalmente. [...] La ricostruzione del finto omicidio verso la fine del libro, comunque, è puro Carr. È al tempo stesso uno dei pezzi più assurdi e più brillanti nei libri di questo periodo quando era al massimo della sua creatività. [...] Poiché è impegnato in una partita a scacchi mentale con uno dei criminali più arroganti di Carr, il dottor Fell adotta un nuovo atteggiamento. Agisce, in effetti, da nemesi nel significato classico del termine. Sa bene chi è il responsabile quasi dall'inizio ed è deciso a dare al colpevole ciò che si merita."[1]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Golden Age of Detection Wiki - "Death Turns the Tables", su gadetection.pbworks.com. URL consultato l'8 maggio 2012.