Icthyophaga sanfordi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Aquila pescatrice di Sanford
Immagine di Icthyophaga sanfordi mancante
Stato di conservazione
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
DominioEukaryota
RegnoAnimalia
PhylumChordata
SubphylumVertebrata
SuperclasseTetrapoda
ClasseAves
SottoclasseNeornithes
OrdineAccipitriformes
FamigliaAccipitridae
SottofamigliaHaliaeetinae
GenereIcthyophaga
SpecieI. sanfordi
Nomenclatura binomiale
Icthyophaga sanfordi
(Mayr, 1935)
Nomi comuni

Aquila di mare di Sanford, Aquila pescatrice/di mare delle Solomon, Aquila pescatrice/di mare bruna.

L'aquila pescatrice di Sanford (Icthyophaga sanfordi (Mayr, 1935)) è un uccello rapace diurno appartenente alla famiglia Accipitridae, diffuso nella parte settentrionale dell'Australasia.

È un'aquila di media taglia dal peso leggero, da adulta mostra un piumaggio bruno, rossastro e color crema pallido; possiede un becco robusto, un collo allungato e zampe nude relativamente corte.
Quando si posa sui rami degli alberi assume una postura eretta che tende ad incurvarsi una volta a terra.
I sessi sono simili per dimensioni, anche se a volte la femmina può essere più grande (anche fino all'11%) e più pesante.
I giovani della specie, come spesso accade con altre aquile pescatrici, cambiano vari piumaggi passando lentamente dall'uno all'altro, fino a sviluppare la livrea definitiva non prima del quinto o sesto anno di vita.

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Icthyophaga sanfordi, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]