Hofje

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un hofje a Naaldwijk
Giardino dello Hofje van Bakenes, a Haarlem

Gli hofjes (sing: hofje, diminutivo di hof, "corte"; spesso tradotto in italiano come "ospizi"[1][2]) costituiscono una particolare tipologia abitativa dell'architettura tradizionale dei Paesi Bassi: si tratta di complessi abitativi raccolti attorno ad un cortile o giardino[3], che furono realizzati per lo più tra il XV e il XVIII secolo[1][2][3] con l'aiuto della Chiesa[1][2][3] e successivamente anche con il sostegno economico delle persone più facoltose[1][2][3] per ospitare i meno abbienti, gli anziani o gli ammalati[1][2][3].

In gran parte degli hofjes è permesso l'accesso ai turisti, che però devono rispettare il silenzio, oltre che la privacy di chi vi abita.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Alle origini degli hofjes vi sono gli alloggi che venivano utilizzati dalla Chiesa cattolica per ospitare gli anziani, soprattutto se donne.[2]

Con la Riforma protestante[3], fu deciso che parte delle ricchezze accumulate con i commerci dovessere essere utilizzate per realizzare delle istituzioni caritatevoli[3].

Il concetto all'epoca era quello che la povertà costituiva una sorta di "vergogna"[3], per cui bisognava nascondersi al mondo[3].

Grazie all'aiuto, come detto, dei ricchi olandesi furono così realizzati gli hofjes, che adempivano a tutte queste funzioni.[1][3]

I ricchi provvedevano inoltre a fornire gratuitamente agli ospiti degli hofjes cibo, oltre alla torba per l'accensione del focolare.[3]

Elenco di hofjes (lista parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Amsterdam[modifica | modifica wikitesto]

Groninga[modifica | modifica wikitesto]

  • Heilige Geestgasthuis o Pelstergasthuis[7]
  • Sint Gertruidshofje o Pepergasthuis (in un'ex-locanda del 1405)[7][8]

Haarlem[modifica | modifica wikitesto]

Leerdam[modifica | modifica wikitesto]

Naaldwijk[modifica | modifica wikitesto]

Utrecht[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Harmans, Gerard, M. L., Olanda, Dorling Kindersley, London, 2005 - Mondadori, Milano, 2007, p. 97
  2. ^ a b c d e f g Harmans, Gerard, M. L., op. cit., p. 111
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n Gambaro, Cristina, Olanda, Giunti, Firenze, 2007, p. 163
  4. ^ a b c d e f g Jordaan: Verborgen hofjes en binnenplaatsen
  5. ^ Harmans, M. L., op. cit., p. 87
  6. ^ Harmans, M. L., op. cit., p. 111
  7. ^ a b Harmans, M. L., op. cit., p. 282
  8. ^ Harmans, M. L., op. cit., p. 281
  9. ^ Geschiedenis van de Bakenes ~ Stichting Vrienden van de Bakenes ~
  10. ^ Teylers Museum | Teylers Hofje
  11. ^ Teylers Hofje su Rijksmonumenten.nl
  12. ^ Hofje van Mevrouw Aerden: Welkom bij het Hofje van Mevrouw Van Aerden
  13. ^ Heilige Geest Hofje | Trouwloket | Digitaal Loket | Gemeente Westland
  14. ^ Bruntenhof