Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Hiroko Tsuji

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hiroko Tsuji
Hiroko Tsuji at 57th Grammy Awards Ceremony.jpg
Hiroko Tsuji a 57th Grammy Awards Ceremony 2015
NazionalitàGiappone Giappone
GenerePop
Pop rock
Periodo di attività musicale2006 – in attività
Strumentopianoforte, arpa
Sito ufficiale

Hiroko Tsuji (辻 寛子 Tsuji Hiroko?; Toyama, 22 marzo 1986) è una cantante giapponese.

Durante il suo tour in Italia nel 2014, ricevette l'onorevole titolo di “Signorina” dai Cavalieri dell'Associazione dei Cavalieri di San Silvestro.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 settembre 2014, Hiroko Tsuji eseguita a CID - UNESCO World Dance Congress Giappone nel Tokyo Disney Resort Ikspiari.[2]

Il 14 novembre 2014 Hiroko Tsuji, insieme al compositore e musicista internazionale Kento Masuda, l'arpista Fabius Constable (Celtic Harp Orchestra), il soprano Donatella Bortone, e il liutista arabo libanese Ghazi Makhoul, si esibirono nel concerto dinamico e multiculturale “5 ELEMENTS LIVE” alla CASA DEI DIRITTI a Milano, Italia.[3][4][5][6]

Il 6 dicembre 2014 Tsuji si esibì all' “Associazione dei Cavalieri di San Silvestro” celebrazione del Monumentalis Ecclesiae Sancti Silvestri Societas a Tivoli, Italia. Il 30 maggio 2015, Tsuji ricevette il titolo di Signorina durante questa performance, quale riconoscimento dall'Ordine di San Silvestro papa, come donna che si è distinta per il suo contributo, per il suo talento musicale e le opere di beneficenza.[1][7]

L'8 febbraio 2015 Tsuji partecipò al prestigioso 57° Grammys a Los Angeles, California.[8][9] Tsuji ha inoltre aderito "We Are One" registrando a Los Angeles, come oggi di We Are The World. Prodotto da David Longoria, e più di 400 artisti di registrazione a cantare insieme.[10]

Il 22 marzo 2016 Hiroko Tsuji pubblicò il suo primo album “Free Yourself” prodotto da Kento Masuda e dal pluripremiato produttore della Florida Gary Vandy. “Free Yourself” è stato registrato nello Studio Auditoria Records di Antonio Chindamo a Como, Italia. “Free Yourself” conta come musicisti Fabius Constable e Simone Tomassini e contiene un libretto di 20 pagine con immagini pittoresche dell'artista.[11][12][13] Ha inoltre ricevuto il riconoscimento globale dei Music Awards globali ed è stato onorato come un vincitore con una medaglia d'argento per "Fly Away" voce femminile di straordinarie conquiste dalla sua ultima versione "Free Yourself" (2016).[14]

Hiroko Tsuji an accoladed by Order of St. Sylvester

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Data di uscita
1 Free Yourself Stati UnitiGiapponeItalia | 22. maggio 2016

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Piece nomination Categoria Risultato
2016 Global Music Awards "Fly Away" Female Vocal Vincitore/trice

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ordine di San Silvestro papa, 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nuovi Associati, Sancti Silvestri Societas. URL consultato il 12 dicembre 2014.
  2. ^ CID-UNESCO World Dance Congress Giappone nel, youtube. URL consultato il 27 febbraio 2015.
  3. ^ 5 elementi in tensione articolo, Retrieved. URL consultato il 21 novembre 2015.
  4. ^ Iniziative dedicate al 25 novembre, Notizie dalle associazioni. URL consultato il 12 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 14 febbraio 2015).
  5. ^ Tour / News, Celtic Harp Orchestra. URL consultato il 12 febbraio 2015.
  6. ^ 5 ELEMENTS LIVE in Milano, Vamos. URL consultato il 12 febbraio 2015.
  7. ^ Nuovi Associati, Sancti Silvestri Societas. URL consultato il 12 dicembre 2014.
  8. ^ MasterCard Red Carpet, MasterCard. URL consultato il 27 febbraio 2015.
  9. ^ Grammy Weekend Party, contactmusic. URL consultato il 27 febbraio 2015.
  10. ^ We Are One, We Are One Concerts Organization. URL consultato il 23 agosto 2016.
  11. ^ Campfire, CAMPFIRE. URL consultato il 29 marzo 2016.
  12. ^ Gary Vandy Discography, Gary Vandy Audio Productions, Inc.. URL consultato il 29 marzo 2016.
  13. ^ allmusic discography, Rovi Corporation. URL consultato il 29 marzo 2016.
  14. ^ Global Music Awards, Global Music Awards. URL consultato il 3 dicembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]