Hetty Green

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Henrietta Green

Henrietta (Hetty) Green (New Bedford, 21 novembre 1834New York, 3 luglio 1916) è stata un'imprenditrice statunitense, il cui nome da nubile era Henrietta Howland Robinson. Fu una delle prime donne influenti sulla finanza statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1834 a New Bedford in Massachusetts, figlia di Edward Mott Robinson e Abby Robinson (nata Howland), una ricca famiglia quacchera che si occupava di caccia alle balene che si era arricchita grazie al commercio con la Cina.

Aveva un fratello più giovane che è morto da bambino. All'età di due anni, Hetty viveva con suo nonno, Gideon Howland. A causa della sua influenza e quella di suo padre, e forse perché la madre era costantemente malata, cominciò a leggere giornali finanziari all'età di sei anni e quando aveva tredici anni divenne la contabile della famiglia. All'età di 16 anni, si iscrive alla Eliza Wing School dove rimase fino all'età di 19 anni.

Nel 1860 morì sua madre lasciandole in eredità 8.000 dollari (pari a 211.000 dollari nel 2015), poco dopo una zia le lasciò in eredità 20.000 dollari (equeivalenti a 527.000 del 2015) e nel 1865 morì anche il padre che le lasciò in eredità 5 milioni di dollari (equivalenti a 77.293.000 del 2015) di cui 4 milioni compresi in un fondo fiduciario con cadenza annuale; investì tutti questi milioni in obbligazioni di guerra della Guerra di secessione.

L'11 luglio 1867 a 33 anni sposò Edward Henry Green, un membro di una ricca famiglia del Vermont, la coppia si trasferì prima nella casa del marito del marito a Manhattan e poi a Londra dove nacquero i due figli Edward Robinson Howland "Ned" Green il 23 agosto 1868 e Harriet Sylvia Ann Howland Green Wilks detta Silvia nata il 7 gennaio 1871.

La Green lasciò le sue finanze e i suoi titoli alla Chemical Bank separati da quelle del marito che morì il 19 marzo 1902 per malattie cadiovascolari e nefrite cronica; venne sepolto nel cimitero della Immanuel Church a Bellows Falls in Vermont

Morì nel 1916 all'età di 81 anni a casa di suo figlio dopo un infarto causato da una discussione con una cameriera sulle virtù del latte scremato. Lasciò in eredità ai suoi figli un patrimonio pari a 100 milioni-200 milioni di dollari facendo di lei senza dubbio la donna più ricca del mondo in quel momento. Fu sepolta vicino al marito a Bellows Falls.

La figlia Silvia donò nel 1948 la tenuta della madre a Round Hill in Massachusetts al Massachusetts Institute of Technology (MIT) che lo utlizzò come acceleratore di particelle, in seguito alla sua morte nel 1951 donò in eredità 200 milioni di dollari di cui 1.388.000 in beneficenza divisa a sua volta a 64 scuole, chiese, ospedali e altri enti di beneficenza. I figli e i genitori sono tutti stati sepolti a Bellows Falls.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN15865657 · LCCN: (ENn79058418 · GND: (DE130026794
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie