Henry Howard, VII duca di Norfolk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coronet of a British Duke.svg
Henry Howard, VII duca di Norfolk
7th Duke of Norfolk.jpg
Ritratto di Henry Howard, VII duca di Norfolk
Duca di Norfolk
Stemma
In carica 1684 –
1701
Predecessore Henry Howard, VI duca di Norfolk
Successore Thomas Howard, VIII duca di Norfolk
Nascita 11 gennaio 1655
Morte 2 aprile 1701
Dinastia Howard
Padre Henry Howard, VI duca di Norfolk
Madre Anne Somerset
Consorte Mary Mordaunt
Religione cattolicesimo

Thomas Howard, settimo duca del Norfolk (11 gennaio 16552 aprile 1701), è stato un nobile e militare inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Henry Howard, VI duca di Norfolk e di sua moglie, lady Anne Somerset, figlia di Edward Somerset, II marchese di Worcester e di Elizabeth Dormer.

Egli sposò Mary Mordaunt, unica figlia ed erede di Henry Mordaunt, II conte di Peterborough. La coppia divorziò nel 1700 senza avere avuto figli e nessuno dei due coniugi si risposò.

Non ebbe quasi mai buoni rapporti con suo padre, specialmente dopo che quest'ultimo nel 1677 si era risposato con l'amante Jane Bickerton, provocando una violenta lite famigliare.[1].

Come quasi tutta la famiglia Howard, anche Henry fu un devoto cattolico; tuttavia durante l'isteria anti-cattolica provocata dal Complotto papale, dovette pubblicamente autoproclamarsi seguace della Chiesa d'Inghilterra per salvare sia i famigliari che le proprietà[2]. Così suo padre, accusato di cospirazione nel 1680, non venne mai incriminato mentre suo cugino William Howard, I visconte Stafford venne giustiziato col sospetto di aver preso parte al complotto nel dicembre del 1680[3].

Col titolo di barone Mowbray sedette come Pari alla camera dando segno e prova di coraggio morale ed indipendenza nei confronti del sentimento anticattolico presente nel regno; sentimento che cercò di acquietare, secondo quanto riportato da John Evelyn[4].

Il 20 giugno 1685 Henry venne nominato colonnello del Suffolk Regiment, che all'epoca era chiamato alternativamente Duke of Norfolk's Regiment of Foot[5] e venne in quello stesso anno nominato Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera.

Come uomo di grande potere nel ducato, Henry usò la sua influenza nelle elezioni generali del 1685 per far tornare i membri della propria famiglia nel parlamento e provare la loro fedeltà alla corona. Dal 1688 tuttavia si scontò duramente col re Giacomo II d'Inghilterra disapprovando apertamente la sua politica di conversione forzata. Quando gli venne richiesto di mettere in discussione la volontà dei suoi elettori di voler abrogare i Test Act, egli replicò senza mezzi termini che il numero di tutti coloro che ne erano favorevoli erano così pochi da poter rientrare dentro una sola carrozza[6].

Quando gli venne richiesto di sostituire i magistrati della sua zona con altri di suo gradimento, egli semplicemente rifiutò e fuggì prudentemente in Francia da dove tornò per accogliere la gloriosa rivoluzione.

Qualche anno dopo, venne varata la prima nave HMS Norfolk che prese da lui il nome.

Egli prestò servizio come Consigliere Privato di Guglielmo III e Maria II nel 1689. Dapprima rifiutò di prender posto nella camera dei lord in quanto, sebbene avesse confermato pubblicamente di rispettare il rito anglicano, rimaneva intimamente cattolico. Dopo pochi mesi però sottoscrisse il proprio giuramento e tornò a sedere in parlamento.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kenyon, J.P. The Popish Plot Phoenix Press Reissue 2000 p. 35
  2. ^ Kenyon p.35
  3. ^ Kenyon p.232
  4. ^ Evelyn Diary 7 December 1680
  5. ^ Kenyon, J.P. The Stuart Constitution 2nd Edition Cambridge University Press p.447
  6. ^ Kenyon, J.P. Robert Spencer, 2nd Earl of Sunderland 1641-1702 Longman Greens London 1958 p.173

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera
Controllo di autoritàVIAF (EN440050 · ISNI (EN0000 0000 2382 9437 · LCCN (ENn84233550 · GND (DE104125144
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie