Hansa-Brandenburg G.IK

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hansa-Brandenburg G.IK
Descrizione
Tipocannoniera volante
Equipaggio3
ProgettistaErnst Heinkel
CostruttoreGermania Hansa-Brandenburg
Austria-Ungheria Ufag
Data primo volo1917
Data entrata in servizio1918
Data ritiro dal servizio1918
Utilizzatore principaleAustria-Ungheria k.u.k.LFT
Dimensioni e pesi
Lunghezza18,00 m
Apertura alare9,80 m
Superficie alare70,00
Peso a vuoto1 850 kg
Peso carico2 850 kg
Propulsione
Motore2 Austro-Daimler
Potenza160 PS (118 kW)
Prestazioni
Velocità max133 km/h
Velocità di crociera112 km/h
Velocità di salita100 m/min
Armamento
Mitragliatriciuna Schwarzlose calibro 8 mm
Cannoniuno Škoda calibro 70 mm

i dati sono estratti da Уголок неба[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

L'Hansa-Brandenburg G.IK era un bimotore biplano sviluppato come cannoniera volante dall'azienda tedesco imperiale Hansa und Brandenburgischen Flugzeugwerke GmbH negli anni dieci del XX secolo e rimasto allo stadio di prototipo.

Conversione di un bombardiere medio Hansa-Brandenburg G.I venne utilizzato, seppur sperimentalmente, dal k.u.k. Luftfahrtruppen, l'aeronautica militare austro-ungarica, durante le fasi finali della Prima guerra mondiale.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Dopo che l'Hansa-Brandenburg G.I venne forzatamente messo a terra e ritirato dal servizio per una disputa contrattuale tra il produttore e gli arsenali di volo Flars in seguito a danni di trasporto, il k.u.k. LFT ritenne di poter sfruttare il parco velivoli in giacenza come banco di prova volante per un programma di sperimentazione atto a constatare la possibilità di equipaggiare un velivolo con armi pesanti.[1]

Il programma di prove venne avviato nel 1916 modificando la parte anteriore di un esemplare, rimuovendo la postazione destinata al puntatore-mitragliere per potervi alloggiare un pezzo d'artiglieria dal calibro da 50 mm e 70 mm di produzione Škoda, possibilmente un obice Škoda 7,5 cm Vz. 1915, approssimativamente del peso pari a 200 kg, soluzione abbandonata nel 1917 per un più modesto pezzo calibro 37 mm sempre di produzione Škoda.[1]

Il prototipo, identificato come G.IK (da Kanonen), venne portato in volo per la prima volta dal campo di aviazione di Aspern prima della fine del 1918. È noto un esemplare identificato con il numero 62 54 equipaggiato con un pezzo calibro 70 mm ed utilizzato in condizioni operative nel Flik 59; non sono tuttavia noti i risultati.[1]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Austria-Ungheria Austria-Ungheria

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (RU) Hansa Brandenburg G.IK, in Уголок неба, http://www.airwar.ru. URL consultato il 5 agosto 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]