HMS Intrepid (D10)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
HMS Intrepid
HMS Intrepid.jpg
Descrizione generale
Naval Ensign of the United Kingdom.svg
ClasseI
In servizio conNaval Ensign of the United Kingdom.svg Royal Navy
IdentificazioneD10
CostruttoriJ. Samuel White, Cowes, Isola di Wight
Impostazione13 gennaio 1936
Varo17 dicembre 1936
Destino finale23 settembre 1943, affondato da un attacco areo
Caratteristiche generali
Dislocamento1 390 t
Lunghezza98,5 m
Larghezza10,1 m
Pescaggio3,8 m
Propulsionetre caldaie Admiralty a tubi d'acqua
Turbine Parsons ad ingranaggi
34.000 shp su due assi
Velocità36 nodi (67 km/h)
Autonomia5 530  miglia a 15 nodi (10 000 km a 28 km/h)
Equipaggio145
Equipaggiamento
Sensori di bordoASDIC
Armamento
Artiglieria
  • 4 cannoni singoli
  • 8 mitragliatrici in installazioni quadruple
Siluri10 tubi lanciasiluri in installazioni quintuple
voci di cacciatorpediniere presenti su Wikipedia

L'HMS Intrepid è stato uno dei nove cacciatorpediniere classe I costruiti per la Royal Navy durante gli anni trenta.

Costruzione[modifica | modifica wikitesto]

Le unità di questa classe erano un miglioramento delle precedenti classe H. Con un dislocamento di 1390t, presentavano una lunghezza fuori tutto di 98.5m, una larghezza pari a 10.1m ed un pescaggio di 3.8m.

La propulsione era garantita da due turbine Parsons, una per asse, alimentate col vapore da tre caldaie Admiralty a tubi d'acqua. Le turbine sviluppavano complessivamente 36000shp per una velocità massima di 35.5kn.

Con una capacità massima pari a 455 tonnellate di combustibile, aveva un'autonomia di 5500 miglia a 15kn. L'equipaggio ammontava a 145 unità, tra ufficiali e marinai.[1]

L'armamento era costituito da quattro cannoni 4.7 inch QF Mark XII da 120mm singoli. Per la difesa contraerea, erano imbarcati due impianti quadrupli di mitragliatrici Vickers Mark III. Erano inoltre installati dieci tubi lancia siluri, suddivisi in due batterie quintuple.[2] Due tramogge erano destinate alle bombe di profondità: dotata inizialmente di 16 cariche,[1] queste furono portate a 35 poco prima l'inizio della guerra.[3]

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda guerra mondiale, l'Intrepid attaccò affondandolo il sottomarino tedesco U-45, a sud ovest dell'Irlanda, il 14 ottobre 1939, insieme con i cacciatorpedinieri Ivanhoe e Inglefield.

Partecipò inoltre alla caccia che portò all'affondamento della Bismarck nel maggio 1941, e nell'ambito dell'operazione Pedestal, fu scorta ai convogli diretti a Malta nell'agosto 1942.

Sempre nel 1942, l'Intrepid fu adottato dalla città di Uxbridge, al fine di raccogliere fondi per coprirne i costi.[4]

L'affondamento[modifica | modifica wikitesto]

L'Intrepid fu attaccato da un Junkers Ju 88 tedesco ed affondato in porto durante la battaglia di Lero, il 26 settembre 1943. Fu la seconda nave persa dal comandante Charles de Winton Kitcat durante la guerra. Kitcat era infatti al comando dell'Imperial quando questa fu affondata dai bombardieri italiani durante l'evacuazione di Creta nel 1941.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Lenton, p. 161
  2. ^ Whitley, p. 111
  3. ^ English, p. 141
  4. ^ (EN) Carolynne Cotton, Uxbridge Past, Londra, Historical Publications, 1994, ISBN 0-948667-30-3.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 37°07′N 26°51′E / 37.116667°N 26.85°E37.116667; 26.85

Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina