Gruppo di Graz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Gruppo di Graz (in tedesco "Grazer Gruppe") fu un movimento letterario austriaco d'avanguardia. Sorse a Graz alla fine degli anni '50 per iniziativa di un gruppo di scrittori e poeti che ruotavano intorno al circolo letterario "Forum Stadtpark" e alla rivista letteraria manuskripte e avevano come principale ispiratore il direttore della rivista Alfred Kolleritsch.[1][2]

Ispirandosi al dadaismo,[3] il movimento si proponeva di abbattere il conservatorismo e il tradizionalismo della letteratura in lingua tedesca dell'epoca.[1][2] Tra i membri principali del gruppo vi furono Peter Handke, Elfriede Jelinek, Gert Jonke, Gerhard Roth e Barbara Frischmuth. Meno radicale di altri gruppi come il Gruppo di Vienna, si contraddistinse per l'approccio post-modernista.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Paula Sutter Fichtner, Graz Group / Grazer Gruppe, in Historical Dictionary of Austria, Scarecrow Press, 2009, ISBN 978-0-8108-6310-1.
  2. ^ a b c John Sandford, "Grazer Gruppe", in Encyclopedia of Contemporary German Culture, Routledge, 2013, ISBN 1136816100.
  3. ^ (EN) Helen Watanabe-O'Kelly, The Cambridge History of German Literature, Cambridge University Press, 2000, p. 358, ISBN 978-0-521-78573-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN135555123 · GND (DE2123906-X · BNF (FRcb16710493b (data)