Giuseppe Ippolito Franchi-Verney della Valetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giuseppe Ippolito Franchi-Verney della Valetta (Torino, 17 febbraio 1848Roma, 15 maggio 1911) è stato un musicista e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Alessandro, conte della Valetta, e di Teresa Bianco.

Dopo aver studiato legge a Torino, si laureò nel 1868 e fu assunto con un impiego statale.

Nel 1874, si gettò a capofitto nella letteratura musicale e nella pratica musicale sotto la guida di A. Marchisio e di Stefano Tempia che gli trasmisero la predilezione per la musica strumentale e sinfonica.

Una delle sue prime attività fu quella di gestire i concerti popolari torinesi fondando nel 1872 la Società dei concerti popolari, che diffuse le sinfonie di Beethoven, e di formare nel 1875 la Società del quartetto, con l'intento di far conoscere la musica da camera.

Nel 1876 fu uno dei promotori dell'Accademia di Canto Corale, chiamata "Stefano Tempia" in onore di uno dei cofondatori.

È stato critico musicale con numerosi giornali e riviste, tra i quali annoveriamo la Gazzetta del Popolo, il Risorgimento e la Nuova Antologia.

Si impegnò per la diffusione della musica strumentale, in particolare di quella tedesca.

Nel 1889 sposò la musicista Teresina Tua, uno dei maggiori talenti violinistici dell'Ottocento italiano.

Le sue pubblicazioni più importanti come musicologo furono L'Académie de France à Rome (1903), I musicisti compositori francesi all'Accademia di Francia a Roma (1904), con le quali descrisse la storia dell'accademia. L'anno successivo pubblicò I quartetti di Beethoven (1905), un'attenta analisi sui concerti tenuti dal quartetto Joachim a Roma. Nel 1910 diede alle stampe Chopin (1910), che rappresentò uno dei primi libri italiani incentrati sul compositore polacco.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea Della Corte e Guido M. Gatti, Dizionario di musica, Torino, Paravia, 1956, p. 230.
  2. ^ Giuseppe Ippolito Franchi-Verney della Valetta, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 30 aprile 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabio Antonini, «Franchi-Verney Della Valetta, Giuseppe Ippolito» in Dizionario Biografico degli Italiani, Volume 50, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1998.
  • A. Basso, Il teatro della città dal 1788 al 1936, Torino, 1976.
  • C. Schmidl, Diz. univ. dei musicisti, vol. 1, 1938, p. 561.
  • G. Pestelli, Beethoven a Torino e in Piemonte nell'Ottocento, in Nuova Riv. musicale italiana, vol. 4, 1970, pp. 1030-1035.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88935602 · ISNI (EN0000 0001 0785 3805 · LCCN (ENn87905568
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie