Giuramento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il giuramento è la promessa di adempiere a determinati obblighi o di mantenere certi comportamenti legati a qualcosa o a qualcuno che colui che presta giuramento considera sacro, solitamente un Dio.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Nella antica Grecia per gli dei olimpici il giuramento era di fondamentale importanza. Consiste nel recitare la formula solenne sulle acque dello Stige, fiume che scorre per nove volte attorno al regno dell'Ade. Qualora una divinità, dopo aver compiuto il rito, non avesse rispettato la sua promessa, infrangendo il giuramento, veniva esiliata dall'Olimpo. Per gli esseri umani, il giuramento solenne prevedeva la formula sulle acque dello Stige, sul cielo e sulla Terra, in modo che queste potenze immortali potessero punire anche con la morte lo spergiuro.

Nel feudalesimo europeo, tutta la catena di rapporti gerarchici che coinvolgevano i diversi soggetti della società feudale (signori feudali, suzerain, vassalli, servi della gleba, contadini) era basata sul "giuramento di fedeltà".

Nei vari contesti[modifica | modifica wikitesto]

Diritto[modifica | modifica wikitesto]

Il giuramento può anche essere utilizzato per affermare la verità delle affermazioni sostenute da chi presta giuramento. Nel diritto processuale civile, il giuramento è un mezzo di prova.

Permane, peraltro, anche la fattispecie del giuramento di fedeltà, stavolta riferita alle leggi di uno Stato: in Italia "il sindaco e il presidente della provincia prestano davanti al consiglio, nella seduta di insediamento, il giuramento di osservare lealmente la Costituzione italiana". La disposizione (prevista dall’art. 6 T.U.E.L. approvato con il d.lgs n. 267/2000) "presenta analogie, anche nella forma cerimoniale con quanto previsto dalla Costituzione per il Presidente della Repubblica (art. 91 Cost.)" e in generale per ogni pubblica funzione (art. 54 Cost.)[1].

Forze armate[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Giuramento militare.

Il giuramento militare è un atto solenne con il quale un militare afferma di agire con rispetto e devozione ai propri doveri ed alle istituzioni di uno Stato.

Massoneria[modifica | modifica wikitesto]

Oggi in molte obbedienze, il giuramento è stato sostituito dalla «promessa solenne», ma secondo la tradizione per la Massoneria più ortodossa il Rituale rimane immutato e varia a seconda del Grado, legando il Fratello all'Istituzione sancendone diritti e doveri. Si pronuncia ponendo la mano destra sul libro sacro collocato sull'ara dei giuramenti.[2]

Giuramenti famosi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4151150-5