Giulio Carlini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giulio Carlini

Giulio Carlini (Venezia, 12 agosto 1826Venezia, 21 ottobre 1887) è stato un pittore e fotografo italiano.

Garibaldi durante la campagna del Trentino

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Famoso ritrattista, espose a Vienna e Monaco, oltre che in varie città italiane. Amava rappresentare soggetti veneziani e il suo Aristide è ancora oggi esposto al Museo d'Arte Moderna di Ca' Pesaro.

Grazie ad un recente restauro, è stata rinvenuta la sua firma su di una tela raffigurante Napoleone III che era catalogata come anonima. L'ultima lettera della data apposta sul quadro non è chiara, forse è "1867", oppure "1863" o "1865". Carlini dedicò la sua abilità di ritrattista alla figura di Napoleone III anche nel ritratto L'imperatore Napoleone III a cavallo, celebrandone il contributo alla riunificazione dell'Italia e la dichiarata volontà di vedere Venezia liberata dal dominio dell'impero austro-ungarico.

Qualche anno dopo realizzò i disegni di Palazzo Barbarigo (prima storica sede della Pauly & C. - Compagnia Venezia Murano) ancora oggi visibili attraversando il ponte dell'Accademia verso San Marco.

Fu accademico dell'Accademia delle Belle Arti di Venezia e dell'Accademia Raffaello Sanzio di Urbino.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4890155345600006430007 · GND (DE1023854430 · ULAN (EN500084471 · CERL cnp02054708 · WorldCat Identities (ENviaf-4890155345600006430007