Giovanni Lanfredini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Lanfredini (Firenze, 9 novembre 1437Roma, 5 gennaio 1490) è stato un banchiere e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Orsino Lanfredini e di Ginevra Capponi, era il fratello minore di Jacopo, che come lui, spesso in collaborazione, fu tra i protagonisti della vita politica e culturale della Firenze nella seconda metà del Quattrocento.

Alleato fidato dei Medici, fu prima direttore della filiale veneziana del Banco mediceo dal 1471 al 1480, poi gonfaloniere di giustizia nel 1483, e ambasciatore dal 1474 al 1480, a Napoli e a Roma, presso Innocenzo VIII.

Col fratello nel 1464 acquistò dai Lamberteschi la Villa La Gallina, dove la loro famiglia aveva già alcuni terreni e la Torre del Gallo (da prima del 1427). La fecero affrescare da Antonio del Pollaiolo con i famosi Nudi danzanti, ma furono probabilmente loro stessi, o i loro immediati discendenti, a nascondere gli affreschi un po' licenziosi in epoca savonaroliana. Fu comunque proprio Giovanni a introdurre il Pollaiolo presso il papa per conto di Lorenzo il Magnifico, come si legge anche in una lettera di mano di Lorenzo.

Morto nelle città pontificia ricevette un solenne funerale nella basilica vaticana venendo sepolto nella sagrestia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Elisabetta Scarton, Giovanni Lanfredini, uomo d'affari e diplomatico nell'Italia del Quattrocento, Firenze 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN66694950 · ISNI (EN0000 0000 6154 4651 · SBN IT\ICCU\CFIV\237607 · LCCN (ENn2002031491 · GND (DE123858437 · BNF (FRcb14495262k (data) · BAV (EN495/310105 · CERL cnp00471923 · WorldCat Identities (ENlccn-n2002031491
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie