Giovanni Fondelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Fondelli (Figline Valdarno, ... – Meleto Valdarno, 4 luglio 1944) è stato un presbitero italiano.

Parroco della frazione di Meleto, nel comune di Cavriglia. Il 4 luglio 1944, nel corso di un rastrellamento della popolazione maschile del paese, ad opera delle truppe tedesche della Fallschirm-Panzer-Division 1 "Hermann Göring"[1], il sacerdote offrì la propria vita per cercare di salvare quella dei suoi parrocchiani. Il tentativo fu vano, e don Giovanni Fondelli venne ucciso insieme ad altri novantadue uomini.

Il 25 giugno 1990 fu insignito di medaglia d'oro al valor militare alla memoria.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'oro al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valor militare
«Sacerdote, animato da purissimi sentimenti di italianità, ligio alle leggi dell’onore, non esitava a svolgere opera di ardente apostolato fra i suoi parrocchiani ed i militari sbandati. Il 4 luglio 1944, intuendo che parecchi suoi fedeli dovevano essere fucilati dai tedeschi per rappresaglia, si recava sul luogo del supplizio chiedendo di essere fucilato al posto dei condannati. Incitato e sollecitato ad allontanarsi, opponeva netto rifiuto e, incurante del rischio, si univa ai condannati cadendo con essi trucidato. Cavriglia, 4 luglio 1944 [2]»

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89553717 · ISNI (EN0000 0000 6238 504X · BAV (EN495/274224