Giovanni Battista Borzone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Battista Borzone (Genova, ... – Genova, 1657) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sant'Antonio risuscita un morto, dipinto attribuito al Borzone.

Giovanni Battista era figlio ed allievo di Luciano Borzone e fratello maggiore di Francesco e Carlo, tutti pittori.[1]

Si distinse come ritrattista, al pari del padre e del fratello Carlo.[2]

Probabilmente completò l'ultima opera del padre, il Presepe, conservata nella cappella della Madonna degli Angeli della basilica della Santissima Annunziata del Vastato in Genova.[1]

Morì nel 1657, prima dell'epidemia di peste che spopolò la città di Genova ed uccise il fratello Carlo.[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]