Giovanni Battista Benardelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Autoritratto fotografico, 1855

Giovanni Battista Benardelli (Cormons, 3 febbraio 1819Trieste, 12 aprile 1858) è stato un pittore, incisore e fotografo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato il 3 febbraio[1] 1819, Giovanni Battista Gaspare Domenico Benardelli studiò pittura a Graz e all'Accademia di belle arti di Vienna. Di famiglia benestante, dal 1845 poté viaggiare a lungo per istruirsi in Austria, in Germania, in Belgio e in Italia. Dopo una breve permanenza a Cormons, dove affrescò la casa natale, nel 1851 si trasferì a Parigi, dove si avvicinò al paesaggismo della scuola di Barbizon e compose dieci acqueforti di paesaggi, datate 1852.

Ritornato in Italia nel 1854, si stabilì dapprima a Udine, affrescando i saloni di palazzo Gallici Strassoldo (opere distrutte durante la seconda guerra mondiale) e di palazzo Mangilli Del Torso, e poi a Trieste dove, malato di sifilide, morì nel 1858.

I paesaggi di Benardelli sono «idealizzati e caratterizzati dal tratto realistico di piante e figure umane, dalla luce indiretta e tenue, [...] dal gioco fra luci e ombre, con un pretesto realistico diluito in una visione idilliaca d'intonazione arcadica». I suoi pochi ritratti sono «caratterizzati da una visione intimistica e affettiva, in cui i particolari del volto raffigurano lo spirito e diventano introspettivi, psicologici, suggerendo la personalità del soggetto».[2]

Benardelli, zio del pittore Domenico Mazzoni, fu maestro del pittore udinese Antonio Picco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Secondo altre fonti, il 3 marzo.
  2. ^ Benardelli, l'artista che esaltò i paesaggi, in Il Messaggero veneto, 11.04.2008. URL consultato il 6 marzo 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mainardo Benardelli, Un pittore sconosciuto dell'Ottocento giuliano: Giovanni Battista Benardelli, in «Allgemeines Künstlerlexikon», 25, 2006, pp. 55-62.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Battista Benardelli, in Dizionario biografico dei friulani. Nuovo Liruti online, Istituto Pio Paschini per la storia della Chiesa in Friuli. Modifica su Wikidata
Controllo di autoritàVIAF (EN1193971 · SBN IT\ICCU\CFIV\058093 · CERL cnp01102014