Giovanbattista Vitale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanbattista Vitale, detto Titta (... – 1974), è stato un criminale italiano, capomandamento di Altarello (Palermo) e zio di Leonardo Vitale, primo pentito di Cosa nostra.

Nel 1974, un anno dopo il pentimento del nipote, Cosa nostra lo eliminò strangolandolo e sciogliendolo nell'acido in quanto considerato colpevole di proteggere il nipote dai propositi omicidiari di Cosa nostra.

Nel 2007 è stato interpretato da Tony Sperandeo nel film L'uomo di vetro, diretto da Stefano Incerti, che ripercorre la vicenda del nipote Leonardo Vitale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie