Giornata mondiale della gioventù 1991

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giornata mondiale della gioventù 1991
(PL) Światowe Dni Młodzieży 1991
Gmg1991 logo.gif
Edizione VI
Città ospitante POL Częstochowa COA.svg Częstochowa
Nazione ospitante Polonia Polonia
Tema dell’incontro Avete ricevuto uno Spirito da Figli (Rm 16,15)
Periodo di svolgimento 14 – 15 agosto 1991
Pontefice Giovanni Paolo II
Luogo veglia conclusiva Santuario di Jasna Góra, Częstochowa
Partecipanti alla messa 1.600.000
Numero di nazioni presenti
Edizione precedente Santiago de Compostela 1989
Edizione successiva Denver 1993

La Giornata mondiale della gioventù 1991 ha avuto luogo il 14 e 15 agosto 1991 a Częstochowa, in Polonia.

La scelta di un'altra città europea dopo Santiago de Compostela fece sì che, caso finora unico, due giornate mondiali consecutive si siano svolte nel "vecchio continente".

La scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

La scelta della città polacca di Częstochowa ebbe un forte valore simbolico: si trattava della sede di un grande santuario mariano, a cui anche papa Wojtyla era molto devoto; e la città si trovava in Polonia, terra natale dello stesso pontefice, oltre che Paese appena uscito dall'orbita del decaduto regime sovietico.

Il tema[modifica | modifica wikitesto]

Il programma delle giornate[modifica | modifica wikitesto]

L'evento si svolse nell'ambito del viaggio apostolico del papa in Polonia e Ungheria svoltosi dal 13 al 20 agosto 1991.

In particolare, la GMG polacca durò cinque giorni, i primi tre con le catechesi, includendo la veglia e la messa presso il santuario di Jasna Góra, con pernottamento in loco dei pellegrini.

Per la prima volta nella storia delle giornate mondiali, il numero di partecipanti superava il milione: i presenti furono infatti, secondo le diverse stime, 1.500.000/1.800.000[1][2]: veniva così battuto il precedente record della GMG di Buenos Aires del 1987. I presenti provenivano da 75 nazioni; massiccia fu, naturalmente, la presenza dei polacchi ospitanti. Per la prima volta, a questa Giornata Mondiale poterono dunque partecipare anche giovani provenienti dai paesi membri dell'ex Patto di Varsavia.

[modifica | modifica wikitesto]

L'inno[modifica | modifica wikitesto]

L'inno composto per la Giornata mondiale del 1991 si intitola "Abba ojcze"[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Una storia di successo fa il giro del mondo: la storia delle Giornate Mondiali della Gioventù, da wyt2005.de Archiviato il 11 dicembre 2007 in Internet Archive.
  2. ^ Fonte ANSA, riportate in La rivoluzione in una Giornata, Pino Vicentini, Avvenire, venerdì 11 agosto 2000.
  3. ^ http://www.stimmatinipalombaio.it/inni%20gmg.htm

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]