Giorgio Scianna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giorgio Scianna

Giorgio Scianna (Pavia, 1964) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato nel 1964 a Pavia, dove continua a vivere, lavorando a Milano. Nel 1997 ha scritto il racconto il jukebox, inserito nell'antologia Anticorpi edita da Einaudi.

Ha pubblicato il suo primo romanzo nel 2007, intitolato Fai di te la notte e pubblicato da Einaudi nella collana I Coralli. Questo libro è stato premiato con il Premio Comisso.[1].

Sempre con la casa editrice Einaudi, nel 2010, ha pubblicato il romanzo Diciotto secondi prima dell'alba.

Nel luglio 2011 ha debuttato al festival Inquilibrio di Castiglioncello lo spettacolo tratto dal suo testo teatrale La palestra. Lo spettacolo è stato prodotto dalla Compagnia Veronica Cruciani, in coproduzione con Armunia ed in collaborazione con il Teatro di Roma.

Nel settembre 2011, ha pubblicato il saggio Narrativa italiana oggi: istantanee e confini ("Io scrivo" - RCS - Corriere della Sera)

Ha collaborato per anni con la rivista Linus con la rubrica Il luogo del delitto, dedicata, tra l'altro, al rapporto tra le storie e i luoghi.

Nell'aprile del 2014 pubblica, sempre per Einaudi, il suo terzo romanzo Qualcosa c'inventeremo.

Nel 2017 pubblica, sempre per Einaudi, il romanzo La regola dei pesci (vincitore del Premio Internazionale di Letteratura Città di Como).

Cose più grande di noi (Einaudi) è il suo ultimo romanzo pubblicato nell'aprile 2019.

Nell'agosto 2019 il festival di Radicondoli ha realizzato la lettura scenica della sua nuova piece teatrale Ersatz con reading a cura di Ivan Alovisio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Opere Premiate dal 1979 al 2008, premiocomisso.it. URL consultato il 2 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2009).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il jukebox (racconto) in Antologia Anticorpi (Einaudi, 1997)
  • Fai di te la notte (Einaudi, 2007)
  • Diciotto secondi prima dell'alba (Einaudi, 2010)
  • Qualcosa ci inventeremo (Einaudi, 2014)
  • La regola dei pesci (Einaudi, 2017)
  • Cose più grandi di noi (Einaudi, 2019)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN332563 · ISNI (EN0000 0000 5026 7273 · LCCN (ENno2007062073 · BNF (FRcb15606190d (data) · WorldCat Identities (ENno2007-062073