Gaspero Ciacci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gaspero Ciacci

Deputato del Regno d'Italia
Durata mandato 1904 –
1919
Legislature XXII, XXIII, XXIV
Gruppo
parlamentare
PRI
Coalizione liberale
Collegio Scansano
Sito istituzionale

Dati generali
Titolo di studio laurea
Professione agricoltore

Gaspero Ciacci (Pitigliano, 20 aprile 1873Saturnia, 15 marzo 1944) è stato un politico italiano.

Laureato in giurisprudenza, Ciacci si occupò principalmente di agricoltura, sviluppando e portando avanti il progetto di bonifica agraria e di appoderamento delle proprietà terriere della propria famiglia tra Pitigliano e Manciano.[1] Venne eletto in Parlamento per tre legislature (XXII, XXIII, XXIV).[2] Il 9 giugno 1914 presentò un disegno di legge per la costituzione del comune di Castell'Azzara, distaccato da Santa Fiora, che fu approvato il 12 dicembre.[3]

La sua personale collezione di reperti archeologici costituisce il nucleo principale del museo archeologico di Saturnia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Notizie biografiche su Gaspero Ciacci, in «Bollettino della Società Storica Maremmana», a. XII, vol. 24, luglio-dicembre 1971.
  2. ^ Gaspero Ciacci, storia.camera.it. URL consultato il 25 febbraio 2017.
  3. ^ 191. Ciacci. "Costituzione del comune di Castell'Azzara", archivio.camera.it. URL consultato il 25 febbraio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Gaspero Ciacci, storia.camera.it. URL consultato il 25 febbraio 2017.
Controllo di autorità VIAF: (EN66846029