Gaio Norbano Flacco (console 15)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gaio Norbano Flacco
Nome originaleGaius Norbanus Flaccus
GensNorbana
PadreGaio Norbano Flacco
MadreCornelia Balba
Pretura11
Consolato15

Gaio Norbano Flacco (in latino: Gaius Norbanus Flaccus; ... – ...) è stato un politico e militare romano.

Origini familiari[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Gens Norbana.

Flacco era discendente di una famiglia di origini plebea della città di Norba (attuale Norma) che era entrata nella vita politica della Repubblica romana nel I secolo a.C. con Gaio Norbano, trisavolo di Flacco.[1] Il nonno, l'omonimo Gaio Norbano Flacco, console dell'38 a.C., era un homo novus che si distinse nella battaglia di Filippi contro i cesaricidi. Suo padre era Gaio Norbano Flacco, console del 24 a.C. e amico dell'imperatore Augusto, e sposò Cornelia Balba, figlia di Lucio Cornelio Balbo minore,[2] dalla quale ebbe Gaio, Lucio Norbano Balbo, console nel 19, e Norbana Clara.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Poco si sa degli incarichi politici di Flacco: sappiamo che diventò pretore urbano nell'11 sotto Augusto[3] e console nel 15 insieme al figlio del nuovo imperatore Tiberio, Druso minore.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Syme 1989, pag. 28.
  2. ^ Syme 1989, pag. 33.
  3. ^ Attilio Degrassi: Inscriptiones Italiae XIII, 1, S. 297.
  4. ^ Svetonio, Vitellio, III; Tacito, Annales, I, 55.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti storiografiche moderne