Fritz Mauthner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fotografia di Fritz Mauthner (prima del 1923)

Fritz Mauthner (Horschitz, 22 novembre 1849Meersburg, 29 giugno 1923) è stato un filosofo e scrittore austro-ungarico di lingua tedesca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mauthner nacque a Horschitz, una città situata nella Boemia settentrionale (oggi Hořice, nella Repubblica Ceca), al secolo una provincia dell'Impero austro-ungarico, il 22 novembre del 1849 in un famiglia ebraica, assimilatasi culturalmente alla società asburgica[1]. Dopo aver svolto studi di diritto e filosofia a Praga, emigra a Berlino, nel Regno di Prussia, dove diviene editore del Berliner Tageblatt. Cerca una linea di ricerca che coniughi la critica filosofica con quella del linguaggio. Gli esiti filosofici dei suoi studi sono per un verso lo scetticismo e per un altro l'ateismo, ma si tratta di un ateismo che non si manifesta come un vero materialismo, ma si colora di una certa idealità laicistica e antireligiosa. In essa si auspica un orizzonte gnoseologico antimetafisico nel quale la conoscenza viene elevata a ideale umano.

Nel profondo ed esteso studio sviluppato con L'ateismo e la sua storia in Occidente Mauthner è diventato uno dei grandi referenti per la storiografia dell'ateismo, quantunque la barriera idealistica e cattolica in Italia ne abbia oscurata e minimizzata la figura, preferendo considerarlo soltanto un acuto filologo e un linguista. La sua storia dell'ateismo è invece uno dei primi seri tentativi di evidenziare le mistificazioni operate dalla presunta “filosofia medievale”, la scolastica cristiana, imbevuta di dogmatismo teologico, di mistica e di apriorismo metafisico.

Ciò che Mauthner ha compreso è la sostanziale incompatibilità della prospettiva metafisica con la ricerca di uno spirito filosofico volto al conseguimento del conoscere storico, ricostruendo il vero per distinguerlo dal falso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wilma Iggers, Mauthner, Fritz, The YIVO Encyclopedia of Jews in Eastern Europe. URL consultato il 19 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2018).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Beiträge zu einer Kritik der Sprache (Contributi alla critica del linguaggio) 3 volumi, 1901-1902
  • Aristoteles, 1904
  • Die Sprache (Il linguaggio), 1907
  • Wörterbuch der Philosophie. Neue Beiträge zu einer Kritik der Sprache, (Dizionario di Filosofia. Nuovi Contributi ad una Critica del Linguaggio) 2 volumi, 1910-11, seconda edizione, Leipzig: Felix Meiner, 1923.
  • Der Atheismus und seine Geschichte im Abendlande,1920-1923 (4 volumi).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Traduzioni italiane
  • Fritz Mauthner, La maledizione della parola. Testi di critica del linguaggio a cura di Luisa Bertolini, Palermo: Centro internazionale studi di estetica, 2008.
  • Fritz Mauthner, Mistica senza Dio. Saggio introduttivo e traduzione a cura di Guido Vitiello, Roma: Editrice Irradiazioni, 2011.
  • Fritz Mauthner, L'ateismo e la sua storia in Occidente, Roma: Nessun Dogma, 2013 (4 volumi)
Studi
  • Albertazzi Liliana, Fritz Mauthner, la critica della lingua. Lanciano, Carabba, 1986.
  • Gerson Weiler, Mauthner's Critique of Language. Cambridge University Press, 1970.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN36939733 · ISNI (EN0000 0001 0887 9089 · LCCN (ENn50007013 · GND (DE118579304 · BNF (FRcb12060132k (data) · BNE (ESXX1320492 (data) · NLA (EN35681298 · CERL cnp02033561 · WorldCat Identities (ENlccn-n50007013