Fred Wesley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« We speak of love and happiness: for me, happiness is Fred Wesley playing his horn... »
(James Brown [1])
Fred Wesley
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Funk
Jazz
Periodo di attività 1960-?
Strumento trombone

Fred Wesley (Columbus, 4 luglio 1943) è un trombonista e compositore statunitense.

I generi musicali di elezione di Wesley sono il jazz e soprattutto il funk; sono di rilievo particolare le sue collaborazioni con James Brown, Maceo Parker e George Clinton durante gli anni '60 e '70.

La sua lunga carriera gli ha permesso di collaborare, oltre che con Brown, Clinton e Parker, con artisti del calibro di Ray Charles, Lionel Hampton, Randy Crawford, Vanessa Williams, The SOS Band, Cameo, Van Morrison, Socalled e De La Soul.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Columbus, Georgia, figlio di un insegnante e direttore di big band, da bambino prese lezioni di pianoforte e tromba, passando poi definitivamente al trombone all'età di 12 anni.

Il suo stile molto ritmico e preciso lo hanno reso noto come uno dei trombonisti funk di riferimento: insieme a Maceo Parker e Pee Wee Ellis era uno dei membri fondamentali della sezione fiati dei gruppi di James Brown, suonando in numerosi brani di successo come "Say it Loud - I'm Black and I'm Proud" e "Mother Popcorn" e anche come coautore di "Hot Pants".

Negli anni '70 ebbe anche la funzione di band leader e direttore musicale del gruppo di James Brown "The J.B.'s", componendo ed arrangiando in prima persona per il gruppo.

Nel 1975 lasciò i "J.B.'s" per collaborare con George Clinton ed i suoi vari progetti (Parliament e Funkadelic), e anche incidendo in proprio con un gruppo satellite di questi progetti , chiamato "The Horny Horns".

Nel 1978 si unì all'orchestra di Count Basie, ampliando dunque il suo orizzonte artistico al jazz. Il suo primo album jazz come leader è To Someone del 1988, seguito da New Friends (1990), Comme Ci Comme Ca (1991) e Swing and Be Funky ed Amalgamation (dal vivo, 1994).

Nei primi anni '90 Wesley tornò a collaborare con i JB Horns (con Pee Wee Ellis e Maceo Parker). Quando Pee Wee Ellis lasciò il gruppo prese il nome di "The Maceo Parker Band", e Wesley fece parte del gruppo fino al 1996 quando fondò la sua band , "The Fred Wesley Group".

Nel 2002 Wesley ha scritto una autobiografia intitolata Hit Me, Fred: Recollections of a Sideman (ISBN 0-8223-2909-3), an autobiography about his life as a sideman. Nello stesso anno ha registrato un album dal titolo Cuda Wuda Shuda con un gruppo dal nome "Fred Wesley Band".

Fra il 2004 ed il 2006 è stato anche professore aggiunto presso il Jazz Studies department della School of Music at the University of North Carolina at Greensboro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ funkyfredwesley.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fred Wesley Jr., Rickey Vincent, Hit Me, Fred: Recollections of a Sideman, Duke University Press (2002), ISBN 9780822329091

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 10038794 · LCCN: n92023972 · GND: 124803873 · BNF: cb139451233 (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie