Frazer Irving

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Frazer Alex Irving

Frazer Alex Irving (Ilford, 1970) è un fumettista britannico, principalmente noto per aver disegnato il fumetto Necronauts, insieme a Gordon Rennie, parte dell'antologia di fumetti 2000 AD.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Irving ha studiato arte presso l'Università di Portsmouth, in Inghilterra, dopo di che ha assunto vari lavoretti temporanei a Londra. Dopo essere sbarcato nel mercato americano ha lavorato in numerosi celebri fumetti di supereroi, fra cui molti insieme a Grant Morrison.

Ha collaborato alla mini serie di Joe Casey Iron Man: The Inevitable[1], ed a Silent War, una serie di sei volumi con protagonisti gli inumani, scritta da David Hine.[2][3] Ha inoltre realizzato i disegni per la miniserie Azrael di Fabian Nicieza[4], per Batman & Robin, per The Return of Bruce Wayne[5], Timestorm 2009-2099[6] e la nuova serie della DC Comics Xombi.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Frazer Irving & Iron Man's Inevitable Archiviato il 18 febbraio 2012 in Internet Archive., The Pulse, Comicon.com, December 20, 2005
  2. ^ David Hine: Talking Silent War - Updated With Art Archiviato il 29 settembre 2007 in Internet Archive., Newsarama, November 17, 2006
  3. ^ Frazer Irving's Silent War on Marvel Comics Archiviato il 5 giugno 2011 in Internet Archive., The Pulse, Comicon.com, November 27, 2006
  4. ^ Fabian Nicieza Unleashes Azrael, Comic Book Resources, December 29, 2008
  5. ^ Alex Segura, Who’s drawing BATMAN AND ROBIN next? Plus some BRUCE WAYNE news…, in The Source, DC Comics.com, 18 marzo 2010. URL consultato il 19 marzo 2010.
  6. ^ Dave Richards, Reed Talks Timestorm 2099 One-Shots, Comic Book Resources, 6 maggio 2009. URL consultato il 22 agosto 2009.
  7. ^ From the Editor's Desk: Rachel Gluckstern | DC Comics

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90675373 · ISNI (EN0000 0001 1684 3529 · LCCN (ENnb2003031883 · GND (DE1025226984 · BNF (FRcb16991878s (data) · NLA (EN57585812 · WorldCat Identities (ENnb2003-031883