Frank Silva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Frank Silva (San Francisco, 31 ottobre 1950Seattle, 13 settembre 1995) è stato un attore e scenografo statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a San Francisco, California, il 31 Ottobre del 1950, visse a Gustine con la famiglia fino al 1969.

Un’infanzia normale in una cittadina normale, sebbene non si sappia molto di quegli anni, come d'altronde del resto della sua vita: i genitori si separano quando ha circa 10 anni, la mamma lavora in una fabbrica di surgelati per mantenere sé stessa e il figlio; poi, pare si risposi, e Frank a 16 anni se ne va di casa perché, come racconta lei stessa, non riesce a stare per troppo tempo a contatto col patrigno.

Frank finisce il liceo e si diploma nel 1969, come dimostra la foto dell'annuario scolastico che verrà posta sulla sua lapide, e per mantenersi lavora nella stessa fabbrica di surgelati in cui lavora anche sua madre.

Chi lo conosceva lo ricorda come un amante della recitazione, passione che porterà avanti negli anni a venire, iscrivendosi nel 1971 al Modesto jr College dove studierà teatro e comincerà la sua purtroppo breve carriera di attore recitando per il Modesto Community Theatre. Si sposta poi a San Francisco ed a Monterey, prendendo parte ad alcune produzioni locali, e successivamente comincia a viaggiare per il mondo, lavorando qua e là per mantenersi.

Durante i tre anni trascorsi in Messico come direttore d'albergo conosce un importante agente che gli dice che se fosse capitato a Los Angeles lo avrebbe aiutato a trovare un lavoro.

Frank va a Los Angeles e inizia a lavorare come tecnico, passando dalle luci del palcoscenico alle tenebre del retroscena.

In quel periodo si laurea alla San Francisco State University ed è proprio a Los Angeles che incontra David Lynch, colui che lo catapulterà finalmente sulla scia della fama, cominciando a lavorare con lui come aiuto scenografo.

Sul set de I Segreti di Twin Peaks il riflettore del palco si accende su Frank quasi per caso, dando vita a quello che sarà uno dei "cattivi" più angoscianti di sempre: il demone BOB, la nemesi di Laura Palmer e Dale Cooper.

Frank Silva, in un'intervista, rivela di non aver mai creduto realmente che Lynch avrebbe usato la ripresa fatta con lui; ma Lynch quella ripresa la usa e la sua faccia diventa un'icona immortale rendendolo, paradossalmente, uno dei personaggi più amati dai fans.

Lynch e Frost vietano categoricamente ai giornalisti di intervistarlo o avvicinarlo perché questo avrebbe privato BOB di quell'aura di terrificante mistero da cui doveva essere avvolto, e quando va in onda uno speciale della CNN con Lynch, Anderson e Silva è subito chiaro il motivo: Frank era forse la persona meno adatta ad incarnare il male. BOB è in realtà un ragazzo tenero e simpatico, che racconta con affetto della madre che, quando viene fermata al supermercato, è molto orgogliosa di dire che suo figlio fa l'assassino in televisione.

Purtroppo, la brillante carriera di Frank Silva ha vita breve: la sua ultima apparizione pubblica è al Twin Peaks Festival del 1993, prima e unica volta che vi prenderà parte.

Dopo la fine di Twin Peaks, la cronologia della sua vita torna ad essere incerta: si sa che ha continuato a lavorare per Lynch, raccogliendo oggetti di scena che sarebbero dovuti servire per Ronnie Rocket, mai realizzato, e che sia stato contattato per un altro sceneggiato in cui avrebbe dovuto interpretare un senzatetto.

In seguito, dopo aver lavorato per qualche tempo in un negozio di antiquariato, si trasferì a Seattle con la sua ragazza dove, il 13 Settembre del 1995, morì in circostanze poco chiare.

Il comunicato ufficiale parlò di un attacco cardiaco, ma molte furono le dicerie sul suo conto, come per tanti prima di lui: che avesse contratto l'HIV e fosse stata quella la causa della sua morte, in un ospizio per malati di Aids in cui avrebbe trascorso i suoi ultimi tempi, che si drogasse, e tante altre ancora.

Frank Silva fu seppellito nell'Hills Ferry Cemetery, Newman, Stanislaus County California, USA, dove riposa tutt'ora.

"Ti catturerò con il mio sacco mortale".

Tu penserai che io sia impazzito.

Ma ti faccio una promessa... tornerò ad uccidere ancora!

(BOB)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Scenografo[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie