Franco Andreone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Franco Andreone

Franco Andreone (Torino, 23 maggio 1961) è uno zoologo ed erpetologo italiano.

Franco Andreone nel Parco Nazionale dell'Isalo, Madagascar

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sposato con la nota cantante ambientalista malagasy conosciuta come "Olga del Madagascar". Padre di due figlie.

Dopo aver conseguito nel 1985 la Laurea in Scienze Biologiche all'Università degli Studi di Torino ha ottenuto il Dottorato di Ricerca in Biologia Animale presso l'Università degli Studi di Bologna (1991). Dal maggio 1991 è Conservatore della Sezione di Zoologia al Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino. In particolare si occupa delle collezioni di Erpetologia. Attualmente è anche Responsabile (Editor-in-chief) delle pubblicazioni del Museo (Bollettino, Monografie, Cataloghi, Atti, Naturalisti, Storie Naturali) e si occupa della comunicazione scientifica. È stato editor di Acta Herpetologica, ZooKeys (Anfibi), Alytes. Dal 2011 al 2015 è stato Presidente dell'International Society for the Study and Conservation of the Amphibians (ISSCA). Attualmente è editor di Frontiers in Ecology and Evolution (Conservation), Phyllomedusa - Journal of Herpetology, Nature Conservation e Journal of Biodiversity Data.

Dal 1988 conduce attività di ricerca sugli anfibi e sui rettili del Madagascar, paese ove ha effettuato oltre 20 missioni, visitando aree a foresta pluviale e decidua e promuovendo azioni di conservazione. È attualmente co-chair dell'IUCN SSC Amphibian Specialist Group per il Madagascar.

Ha organizzato il convegno "A Conservation Strategy for the Amphibians of Madagascar" ad Antananarivo dal 19 al 21 settembre 2006. In tale incontro ha lanciato e coordinato l'omonimo progetto ACSAM, che ha portato alla redazione del Piano d'Azione per gli Anfibi del Madagascar, denominato Sahonagasy Action Plan[1], nonché alla redazione del volume ACSAM nell'ambito delle Monografie del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino. Nel 2014 è stato ideatore e co-organizzatore dell'ACSAM2, che si è svolto al Centro Valbio, Ranomafana (Madagascar), dal 18 al 22 novembre. Conduce altresì diverse iniziative di studio e di conservazione sull'erpetofauna italiana. Ha operato come editor per l'Atlante degli anfibi e dei rettili del Piemonte e della Valle d'Aosta, ha collaborato all'Atlante erpetologico italiano e, ha pubblicato, in qualità di co-editor, il volume della Fauna d'Italia dedicato agli Anfibi.

Negli ultimi anni si è anche interessato di aspetti riguardanti la comunicazione e la divulgazione della scienza, ideando e promuovendo iniziative di avvicinamento del grande pubblico ad aspetti di conservazione della biodiversità, con particolare riferimento agli anfibi e ai rettili. Nel 2011, nel 2013 e nel 2015 ha ideato e organizzato l'iniziativa HerpeThon[2], una serie di conferenze divulgative a tema erpetologico con finalità di educazione e di conservazione. Nel 2011 e nel 2012 ha ideato e organizzato la Giornata del Madagascar 2011[3] e la Giornata del Madagascar 2012[4], entrambe svoltesi a Torino al Museo Regionale di Scienze Naturali, mentre nel 2013 ha organizzato a Roma le Giornate del Madagascar 2013[5], svoltesi al Museo civico di Zoologia. Nel 2014 la Giornata del Madagascar si è svolta a Trento, presso il MUSE, Museo delle Scienze. Le Giornate del Madagascar 2015 si sono svolte al Museo di Storia Naturale di Venezia. Nel 2016 la Giornata del Madagascar si è svolta nuovamente a Torino presso la Casa nel Parco. Lo stesso è avvenuto per la Giornata del Madagascar 2017 e la Giornata del Madagascar 2018. In collaborazione con il Festival CinemAmbiente ha realizzato il videomapping "Visioni della Sesta Estinzione" destinato alla conservazione dei vertebrati, con proiiezione di immagini di specie estinte e in via di estinzione sulla Mole Antonelliana. Nel 2018 ha continuato la collaborazione nell'ambito della 21ª edizione del Festival, con la presentazione di 7 film e documentari presentati da zoologi.

Ha organizzato incontri riguardanti la conservazione della natura in Madagascar. Nel 2009 ha organizzato al Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino la giornata Blog the frog, con la partecipazione di diversi erpetologi italiani e stranieri e presentazione dell'Iniziativa ACSAM. Nel 2013 ha ideato e coordinato, per conto del Museo di Torino, la serie di conferenze intitolate Colloqui Zoologici e l'incontro Biodiversità fra musei e meraviglia. Nel 2014 ha ideato e organizzato, insieme a diverse altre persone, il workshop intitolato ACSAM2, svoltosi nel Centre ValBio di Ranomafana (Madagascar) dal 18 al 22 novembre. A questo evento hanno partecipato i principali erpetologi conservazionisti operanti in Madagascar. Ha ideato e coordinato tre edizioni di HerpeThon, la maratona erpetologica realizzata insieme alla Societas Herpetologica Italica.

Per conto del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino ha collaborato alla realizzazione del percorso espositivo Lo spettacolo della natura, con particolare riferimento alla sezione dedicata alle foreste del Madagascar. Nel 2017 ha ideato e contribuito a realizzare nell'ambito del Progetto Estinzione, la mostra ESTINZIONI biodiversità dei vertebrati in allarme rosso, che ha avuto luogo nei locali di Piazza Castello 165 (Torino), dal 10 novembre 2017 al 14 febbraio 2018, conclusa con il Darwin Non Extinction Day.

Mantella aurantiaca, fotografata da F. Andreone a Torotorofotsy.

Alcune opere[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Franco Andreone ha ottenuto nel 2011 il prestigioso premio Sabin Amphibian Award. Si tratta di un premio conferito alle personalità e ai ricercatori che si sono maggiormente distinti nella conservazione degli anfibi a livello mondiale.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN75018963 · ISNI (EN0000 0001 1878 0365 · LCCN (ENn96019119 · ORCID (EN0000-0001-9809-5818 · GND (DE132653168 · BNF (FRcb15563620z (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie