Fosso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un fosso ben manutenuto nei Paesi Bassi
Esempio di un grande fosso per il drenaggio nelle Fiandre (XIX secolo)

Il fosso è una fossa naturale o artificiale di dimensioni variabili destinata allo scorrimento delle acque o ad altri scopi.[1]

È un'importante opera idrica diffusa nell'Italia settentrionale e più precisamente nella pianura padana,[2] che ha consentito nel corso dei secoli di rendere più fertili i terreni agricoli dei comuni più distanti dai fiumi. Tali opere ingegnose attraversano talvolta anche i centri urbani mischiandosi nel caso di grandi città come Milano ai navigli e a canali di dimensioni maggiori. Sono noti anche con il nome di rogge e sono particolarmente diffusi in alcune zone della Lombardia, attraversando le provincie di Milano, Pavia, Bergamo, Mantova e Cremona in molti punti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fòsso, Enciclopedia Treccani on-line, voce su www.treccani.it
  2. ^ Grande illustrazione del Lombardo-Veneto: ossia storia delle città, dei borghi, comuni, castelli, ecc. : fino ai tempi moderni, Volume 5,Edizione , Cesare Cantù, ed. Corona e Caimi, 1859; vedi google books

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di geografia