Forzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Forzo
Torrente forzo alla confluenza fraz bosco.jpg
StatoItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
Lunghezza12,3 km[1]
Portata media2,1 m³/s[2]
Bacino idrografico64,2 km²[1]
Altitudine sorgente2 700 m s.l.m.
SfociaSoana
45°29′31.87″N 7°32′28.19″E / 45.492186°N 7.541163°E45.492186; 7.541163Coordinate: 45°29′31.87″N 7°32′28.19″E / 45.492186°N 7.541163°E45.492186; 7.541163
Mappa del fiume

Il Forzo è un torrente del Piemonte, affluente in destra idrografica del Soana. Il suo corso si sviluppa interamente nel territorio del comune di Ronco Canavese (TO); il perimetro del suo bacino è 37 km.[1]

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Il ponte della SP 47 sul Forzo

Nasce in comune di Ronco Canavese poco sotto al Colle di Bardoney (2833 m) e scende verso sud-est ricevendo il primo affluente importante (il torrente Pisone) tra le frazioni Boschiettera e Boschietto. Raggiunto l'abitato di Forzo la vallata si allarga ma il suo orientamento rimane costante fino alla confluenza nel Soana, che avviene presso la frazione Bosco a quota 870 m.[3]

Il torrente e il suo bacino sono quasi interamente compresi entro i confini del Parco Nazionale del Gran Paradiso.[4]

Principali affluenti[modifica | modifica wikitesto]

Il torrente all'alba
  • In sinistra idrografica:
    • rio Tressi: nasce dalla Cima di Fer (2621 m) e raggiunge il Forzo dopo essere passato tra le borgate di Tressi e Molino di Forzo;
    • rio Arlando: dalla Cima Fer (2621 m) scende in direzione sud confluendo nel Forzo a quota 990 presso Puntagliera.
  • In destra idrografica:
    • torrente Pisone: raccoglie le acque del vallone compreso tra il Monveso di Forzo, la Punta delle Sengie, la Cima di Valeille e la Punta Gialin e le convoglia nel Forzo dopo un percorso di 7,6 km;[5]
    • rio Lasin: nasce alle falde della Piata di Lazin (3050 m) e, dopo aver formato l'omonimo lago, dirigendosi da sud-ovest verso nord-est va a gettarsi nel Forzo a Lasinetto;
    • rio Ciarmetta: raccoglie le acque del versante orientale della Punta del Vallone (2479 m) e raggiunge il Forzo poco a monte della sua confluenza nel Soana.

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Parco Nazionale del Gran Paradiso; carta dei sentieri e dei rifugi n. 3 scala 1:50.000, IGC editore, 2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c AA.VV., Elaborato I.c/5 (PDF), in Piano di Tutela delle Acque - Revisione del 1º luglio 2004; Caratterizzazione bacini idrografici, Regione Piemonte, 1º luglio 2004. URL consultato il 23 aprile 2011.
  2. ^ AA.VV., Elaborato I.c/7 (PDF), in Piano di Tutela delle Acque - Revisione del 1º luglio 2004; Caratterizzazione bacini idrografici, Regione Piemonte, 1º luglio 2004. URL consultato il 23 aprile 2011.
  3. ^ Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte - 2007
  4. ^ Sito del Parco Nazionale del Gran Paradiso ww.pngp.it (consultato nell'aprile 2011)
  5. ^ Sito dell'Autorità di bacino distrettuale del fiume Po www.adbpo.it (consultato nell'aprile 2011)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte