Fimosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Fimosi
Acroposthion of the foreskin.jpg
Paziente con fimosi
Specialitàurologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
MeSHD010688
eMedicine777539

La fimosi è un diffuso restringimento dell'orifizio prepuziale, più precisamente una condizione medica, più o meno grave, per la quale non è possibile retrarre il prepuzio del pene oltre al glande. Nei casi di fimosi, una eventuale forzatura del prepuzio a superare il glande può generare lacerazioni della pelle e conseguenti ulteriori cicatrici che portano ad un aggravamento dello stato. Una potenziale complicanza della fimosi è la parafimosi, in cui vi è l'impossibilità nel ricoprire il glande col prepuzio una volta che è stato retratto. Il termine ha origine dalla parola greca phimos (φῑμός), che significa "muso". [1] Inoltre, coloro che sono colpiti da fimosi, sono a maggior rischio di incorrere in una infiammazione del glande, nota come balanite. [2]

Per la risoluzione della fimosi, ci si può avvalere dell’intervento di circoncisione, dell’utilizzo di tuboidi che sfruttino la dilatazione progressiva dell'anello fimotico, dell’utilizzo di creme steroidee e della pratica di mirati esercizi di stretching.

Il file rappresenta un pene eretto affetto da fimosi non serrata, creando così un anello bianco

Nei bambini piccoli, è normale che non sia possibile retrarre il prepuzio, tuttavia in oltre il 90% dei casi ciò si risolve intorno all'età di sette anni e nel 99% dei casi entro i 16 anni.[3][4] Occasionalmente, la fimosi può essere causata da una patologia sottostante, come la presenza di cicatrici dovute a balanite o a balanite xerotica obliterante. Ciò può essere generalmente diagnosticato quando si osservano cicatrici dell'apertura del prepuzio.[4] In genere, la fimosi si risolve senza trattamento all'età di tre anni. Durante i primi anni di vita del bambino non dovrebbero essere tentati sforzi per retrarre il prepuzio. Alla nascita, infatti, lo strato interno del prepuzio è sigillato al glande sul pene e il prepuzio di solito non è retraibile nella prima infanzia.[5]

Le associazioni mediche consigliano di non retrarre il prepuzio di un neonato, al fine di prevenire eventuali cicatrici.[6][7] Alcuni sostengono che la non-retraibilità può essere "considerata normale per i maschi fino all'adolescenza compresa".[8][9] Hill afferma che la piena retraibilità del prepuzio non può essere raggiunta fino alla tarda infanzia o all'età adulta. Un sondaggio danese ha rilevato che l'età media della prima retrazione del prepuzio è di 10,4 anni.[10]

Rickwood, così come altri autori, ha suggerito che la condizione di fimosi è sovradiagnosticata per via della mancata distinzione tra non retraibilità tipica dello sviluppo e una situazione patologica.[11][12] Alcuni autori usano i termini "fisiologici" e "patologici" per distinguere tra questi tipi di fimosi;[13] altri usano il termine "prepuzio non-retrattile" per distinguere questa condizione di sviluppo dalla fimosi patologica.

In alcuni casi, si può identificare una situazione patologica se sembra che il bambino accusi un dolore, un rigonfiamento del prepuzio o un apparente disagio durante la minzione.[14]

Nelle donne una condizione paragonabile è conosciuta come "fimosi clitoridea" per cui il prepuzio clitorideo non può essere ritratto, limitando l'esposizione del glande clitorideo.[15]

Epidemiologia[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso degli anni sono stati pubblicati numerosi studi riguardanti l'incidenza della fimosi. I dati riportati da essi variano notevolmente da pubblicazione a pubblicazione, questo a causa della difficoltà di distinguere una situazione patologica da una fisiologica, dalle differenze di definizione, dai problemi di accertamento e dalle molteplici influenze aggiuntive sui tassi di circoncisione post-neonatali in società dove la maggior parte dei neonati viene circonciso. Una statistica di frequenza comunemente citata per la fimosi patologica è dell'1% dei maschi non circoncisi.[11][16] Quando la fimosi è semplicemente equiparata alla non retrattilità del prepuzio dopo l'età di tre anni, sono stati riportati tassi di incidenza notevolmente più elevati.[17][18] Altri autori hanno descritto un'incidenza negli adolescenti e negli adulti pari al 50%, anche se è probabile che in questi dati siano stati inclusi molti casi di fimosi fisiologica o di parziale non retrattilità.[19]

Sintomi e complicanze[modifica | modifica wikitesto]

La diagnosi della fimosi è spesso fatta dal paziente stesso che nota il restringimento del prepuzio. A seconda del grado di fimosi tale restringimento può variare ed è quindi necessario un’osservazione clinica. I sintomi legati (ma non esclusivi) a questa condizione possono essere: dolore al pene, dolore durante i rapporti sessuali, disfunzione erettile, ritenzione urinaria, disuria, ulcere cutanee e prurito uretrale.

La fimosi è un handicap anatomico e non può essere definita malattia o patologia. Le complicanze derivanti da tale caratteristica sono quindi tutte quelle patologie che trovano nella situazione di fimosi uno stato ideale per insorgere. Si ha perciò un rischio maggiore di balanite (infiammazione o infezione del glande), postite (infiammazione o infezione del prepuzio) e balanopostite (infiammazione o infezione del glande e della membrana interna del prepuzio). L’insorgere di tali patologie può essere dovuto al ristagno nel pene di smegma e urina, causata dalla fimosi e dall’impossibilità di una corretta igienizzazione della parte. Se non correttamente curate, la degenerazione di tali patologie può portare a dolorose calcificazioni del prepuzio.

Inoltre, forzare lo scoprimento del glande può comunque provocare la parafimosi, che è un grave effetto in cui non si riesce più a ricoprire il glande comportando uno strangolamento dello stesso ed è necessario un intervento d'urgenza per risolverlo.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La fimosi può essere congenita o acquisita:

  • è congenita quando, fin dalla nascita e nei primi anni di vita, si manifesta un restringimento prepuziale. Questa tipologia di fimosi può essere presente in età infantile o notata in età giovanile. Nei neonati, sin dai primi anni di nascita, è presente un restringimento del prepuzio; si tratta di un restringimento fisiologico che viene normalmente superato con la crescita. In alcuni casi, però, può verificarsi che il prepuzio non si allarghi insieme al pene. Ciò accade a circa l’1% della popolazione maschile e, con il passare degli anni, crea una difficoltà sempre maggiore a scoprire il glande;
  • è acquisita quando non si presenta dalla nascita e può essere l’esito invalidante di un’infiammazione del prepuzio (balanopostite) causata da un agente microbico, (infiammazioni fungine o batteriche). La soluzione del problema infettivo tramite terapia medica, tuttavia, spesso residua un restringimento ed una cicatrizzazione prepuziale che è denominata fimosi. La cicatrice derivante dall’infezione delle ferite sul prepuzio, crea il cosiddetto “anello fimotico”, che, con il passare del tempo può irrigidirsi sempre di più, rendendo quasi impossibile scoprire il glande.

La fimosi, sia congenita sia acquisita, può essere serrata o non serrata:

  • è serrata quando il restringimento è tale da impedire lo scoprimento del glande anche a pene a riposo e in casi limite può anche portare difficoltà nell'urinare;
  • è non serrata quando risulta impossibile scoprire il glande a pene eretto

Gradi di intensità[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Kikiros et al. è possibile identificare una scala di cinque gradi di intensità della fimosi:[20]

  • Grado 5: assolutamente nessuna retrazione prepuziale.
  • Grado 4: lieve retrazione, però l'orifizio urinario (meato) continua a essere visibile.
  • Grado 3: retrazione parziale, meato visibile, però il restante del glande continua a essere coperto.
  • Grado 2: esposizione parziale del glande.
  • Grado 1: retrazione totale del prepuzio, però lo stesso stringe la base del glande.

Trattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Per curare la fimosi si può ricorrere a:

  • Circoncisione:

La circoncisione è l’asportazione chirurgica parziale o totale del prepuzio, la parte di pelle che ricopre il glande. Fin dalla nascita il pene è rivestito di uno strato di pelle che dalla base lo ricopre sino al glande. Sul glande il prepuzio ha due strati di pelle, quello esterno e quello interno che scorrono fra di loro per proteggere la mucosa e conservare umidità e sensibilità. Il doppio strato di pelle permette di aumentare il quantitativo di derma con il pene in erezione, rispetto a quando è a riposo.

La circoncisione elimina la pelle del prepuzio rendendo il glande sempre scoperto. Il glande non è quindi più coperto e sviluppa uno strato di cheratina con funzione protettiva. L’intervento chirurgico è sicuramente una soluzione definitiva ma non tiene conto delle implicazioni psicologiche e umane che l’uomo deve affrontare prima di decidere l’asportazione di una parte del proprio pene.

  • Tuboidi:

Un valido approccio non chirurgico per la cura della fimosi è la dilatazione progressiva dell'anello fimotico grazie a dispositivi medici progettati e ergonomicamente disegnati, chiamati "tuboidi". Questi, applicando il consolidato principio della dilatazione della pelle, permettono la formazione di nuove cellule elastiche con il conseguente recupero dell’elasticità del prepuzio e scomparsa della fimosi. [21]

  • Esercizi di stretching:

Gli specifici esercizi di stretching, che prevedono il lento movimento del prepuzio a copertura e scopertura del glande, possono essere praticati con grande attenzione e sotto guida di uno specialista, per evitare lesioni e lacerazioni del pene. La forzatura del tessuto fimotico, infatti, potrebbe portare alla creazione di piccoli tagli sul prepuzio che, cicatrizzandosi, peggiorerebbero la situazione. Anche qualora si ottenesse il risultato desiderato, non si avrebbe la certezza di un risultato definitivo, rischiando il ripresentarsi della patologia.

  • Creme steroidee:

L’utilizzo di creme steroidee per l’allungamento del prepuzio può essere d’aiuto ma, mentre per la cura di fimosi congenita in età giovanile vi sono ricerche che provano l’utilità e il valore di tale procedura, non vi sono ricerche che comprovino i risultati di una cura in età adulta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Raymond Maurice Kirk e Marc C. Winslet, Essential General Surgical Operations, Elsevier Health Sciences, 2007, p. 365, ISBN 0-443-10314-3.
  2. ^ Phimosis, su PubMed Health. URL consultato il 28 ottobre 2016.
  3. ^ What are the treatment options for phimosis?, su PubMed Health, Institute for Quality and Efficiency in Health Care, 7 ottobre 2015. URL consultato il 28 ottobre 2016.
  4. ^ a b TB McGregor, JG Pike e MP Leonard, Pathologic and physiologic phimosis: approach to the phimotic foreskin., in Canadian family physician Medecin de famille canadien, vol. 53, n. 3, marzo 2007, pp. 445-8, PMC 1949079, PMID 17872680.
  5. ^ Sukhbir Kaur Shahid, Phimosis in Children, in ISRN Urol, vol. 2012, 5 marzo 2012, p. 707329, DOI:10.5402/2012/707329, PMC 3329654, PMID 23002427.
  6. ^ Care of the Uncircumcised Penis, su Guide for parents, American Academy of Pediatrics, settembre 2007.
  7. ^ Caring for an uncircumcised penis, su Information for parents, Canadian Paediatric Society, luglio 2012.
  8. ^ Huntley JS, Bourne MC, Munro FD, Wilson-Storey D, Troubles with the foreskin: one hundred consecutive referrals to paediatric surgeons, in J R Soc Med, vol. 96, n. 9, settembre 2003, pp. 449-451, DOI:10.1258/jrsm.96.9.449, PMC 539600, PMID 12949201.
  9. ^ Denniston e Hill, Gairdner was wrong, in Can Fam Physician, vol. 56, n. 10, ottobre 2010, pp. 986-987, PMC 2954072, PMID 20944034. URL consultato il 5 aprile 2014.
  10. ^ Thorvaldsen MA, Meyhoff H., Patologisk eller fysiologisk fimose? (PDF), in Ugeskrift for Læger, vol. 167, n. 16, 2005, pp. 1852-62, PMID 15929334. URL consultato il 31 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2016).
  11. ^ a b Spilsbury K, Semmens JB, Wisniewski ZS, Holman CD, Circumcision for phimosis and other medical indications in Western Australian boys, in Med. J. Aust., vol. 178, n. 4, 2003, pp. 155-8, PMID 12580740..
  12. ^ Rickwood AM, Walker J, Is phimosis overdiagnosed in boys and are too many circumcisions performed in consequence?, in Ann R Coll Surg Engl, vol. 71, n. 5, 1989, pp. 275-7, PMC 2499015, PMID 2802472.
    «Authors review English referral statistics and suggest phimosis is overdiagnosed, especially in boys under 5 years, because of confusion with developmentally nonretractile foreskin.»
  13. ^ George Hill, Circumcision for phimosis and other medical indications in Western Australian boys, in The Medical Journal of Australia, vol. 178, n. 11, 2003, pp. 587; author reply 589–90, PMID 12765511.
  14. ^ Babu R, Harrison SK, Hutton KA, Ballooning of the foreskin and physiological phimosis: is there any objective evidence of obstructed voiding?, in BJU Int., vol. 94, n. 3, 2004, pp. 384-387, DOI:10.1111/j.1464-410X.2004.04935.x, PMID 15291873.
  15. ^ Munarriz R, Talakoub L, Kuohung W, etal, The prevalence of phimosis of the clitoris in women presenting to the sexual dysfunction clinic: lack of correlation to disorders of desire, arousal and orgasm, in J Sex Marital Ther, vol. 28, Suppl 1, 2002, pp. 181-5, DOI:10.1080/00926230252851302, PMID 11898701.
  16. ^ Shankar KR, Rickwood AM, The incidence of phimosis in boys, in BJU Int., vol. 84, n. 1, 1999, pp. 101-102, DOI:10.1046/j.1464-410x.1999.00147.x, PMID 10444134.
  17. ^ Øster J, Further fate of the foreskin. Incidence of preputial adhesions, phimosis, and smegma among Danish schoolboys, in Arch. Dis. Child., vol. 43, n. 228, 1968, pp. 200-203, DOI:10.1136/adc.43.228.200, PMC 2019851, PMID 5689532.
  18. ^ Imamura E, Phimosis of infants and young children in Japan, in Acta Paediatr Jpn, vol. 39, n. 4, 1997, pp. 403-5, DOI:10.1111/j.1442-200x.1997.tb03605.x, PMID 9316279. A study of phimosis prevalence in over 4,500 Japanese children reporting that over a third of uncircumcised had a nonretractile foreskin by age 3 years.
  19. ^ Ohjimi T, Ohjimi H, Special surgical techniques for relief of phimosis, in J Dermatol Surg Oncol, vol. 7, n. 4, 1981, pp. 326-30, DOI:10.1111/j.1524-4725.1981.tb00650.x, PMID 7240535.
  20. ^ (EN) C. S. Kikiros, S. W. Beasley e A. A. Woodward, The response of phimosis to local steroid application (PDF), in Pediatric Surgery International, vol. 8, n. 4, 1º maggio 1993, pp. 329-332, DOI:10.1007/BF00173357. URL consultato il 26 febbraio 2016.
  21. ^ (EN) Marco Carilli, Anastasios D. Asimakopoulos e Serena Pastore, Can circumcision be avoided in adult male with phimosis? Results of the PhimoStop TM prospective trial, in Translational Andrology and Urology, vol. 10, n. 11, 2021-11, pp. 4152160–4154160, DOI:10.21037/tau-21-673. URL consultato il 25 gennaio 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina