Figlie di Santa Maria della Presentazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le Figlie di Santa Maria della Presentazione (in francese Filles de Sainte-Marie de la Présentation de Broons) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla F.S.M.P.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La congregazione venne fondata il 20 ottobre 1826 a Broons, in diocesi di Saint-Brieuc, da Joachim Fleury (1762-1849), parroco del posto, assieme alle sorelle Louise (1800-1885) e Laurence Lemarchand (1803-1863); la sua prima sede venne eretta su un terreno donato dal padre delle sorelle Lemarchand.[2]

Le costituzioni dell'istituto vennero approvate il 30 ottobre 1837 e nel 1839 il re Luigi Filippo riconobbe formalmente la comunità.[2]

Le suore si dedicavano all'istruzione, alla cura di anziani e malati e alla collaborazione con il clero, ma nel 1886, come conseguenza della legge Ferry sull'istruzione, le loro scuole vennero chiuse o secolarizzate: le religiose trasferirono quindi la loro opera in Belgio, Paesi Bassi e negli Stati Uniti d'America; la congregazione venne restaurata in Francia nel 1923, grazie al sostegno del vicepresidente del Senato Léon Jenouvrier.[2]

Le Figlie di Santa Maria della Presentazione ricevettero il pontificio decreto di lode il 21 novembre 1959.[2]

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Le Figlie di Santa Maria della Presentazione si dedicano a varie opere nei campi dell'educazione e dell'assistenza socio-sanitaria.

Sono presenti in Europa (Belgio, Francia, Paesi Bassi), nelle Americhe (Canada, Stati Uniti d'America) e in Camerun;[3] la sede generalizia è a Broons.[1]

Alla fine del 2008 la congregazione contava 225 religiose in 38 case.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1623.
  2. ^ a b c d G. Rocca, DIP, vol. III (1976), coll. 1725-1726.
  3. ^ La Congrégation. Insertion, su soeursdebroons.catholique.fr. URL consultato il 16 aprile 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annuario Pontificio per l'anno 2010, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 2300 9014 · LCCN (ENno2009023402 · WorldCat Identities (ENno2009-023402
Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo