Ferrovia Belgrado-Antivari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Belgrado–Antivari
Stati attraversati Montenegro Montenegro
Serbia Serbia
Apertura 1979
Gestore ŽCG/ŽS
Precedenti gestori
Scartamento 1435 mm
Ferrovie

La ferrovia Belgrado–Antivari è una linea ferroviaria che collega la città di Antivari in Montenegro con Belgrado, capitale della Serbia.

Si tratta di una delle principali direttrici ferroviarie dei Balcani, rappresentando non solo l'asse portante del sistema ferroviario montenegrino, ma anche una delle principali vie di comunicazione tra la Serbia e il Mediterraneo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel settore montenegrino la ferrovia sostituì nel 1979 l'antiquata linea a scartamento ridotto Antivari – Virpazar (1908) che, dopo una ripida e tortuosa ascesa, valicava la catena costiera del Rumija con un tunnel presso Sutorman; ancora oggi è possibile percorrere ampi tratti del sedime dell'ex ferrovia. Da Virpazar i viaggiatori proseguivano in battello fino alla sponda opposta del Lago di Scutari, in località Plavnica, e da qui fino a Podgorica in tram.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Dalla stazione di Antivari la linea si dirige verso nord-ovest lungo la costa; da Spizza, ultima stazione costiera, la ferrovia imbocca la galleria di Sozina che permette di attraversare la catena costiera montenegrina. Giunta a Virpazar, la linea attraversa con un ponte il lago di Scutari, prima di dirigersi verso la capitale Podgorica. Da qui inizia lo spettacolare viaggio attraverso le Alpi Dinariche, citato spesso tra i più pittoreschi nel panorama ferroviario europeo. Particolarmente celebri i segmenti che percorrono le valli del Morača e del Mala Rijeka: quest'ultimo corso d'acqua viene scavalcato dal più alto viadotto ferroviario del mondo. La galleria dell'Ostrovica permette di oltrepassare lo spartiacque: la linea prosegue prima lungo il fiume Tara e poi lungo il Lim, lasciando il Montenegro ed entrando in Serbia.

Tracciato[1][modifica | modifica wikitesto]

Il viadotto ferroviario del Mala Rijeka, il più alto del mondo
La stazione di Antivari
BSicon STR.svg tratta per Belgrado
BSicon GRENZE.svg 287+400 Confine Serbia-Montenegro
BSicon WBRÜCKE.svg Lim
BSicon HST.svg 292+300 Sutivan
BSicon BHF.svg 296+900 Bijelo Polje
BSicon HST.svg 299+800 Lješnica
BSicon BHF.svg 304+200 Kruševo
BSicon HST.svg 308+300 Ravna Rijeka
BSicon HST.svg 310+400 Slijepač Most
BSicon WBRÜCKE.svg Lim
BSicon BHF.svg 313+600 Mijatovo Kolo
BSicon HST.svg 316+600 Žari
BSicon BHF.svg 321+400 Mojkovac
BSicon WBRÜCKE.svg Tara
BSicon HST.svg 324+400 Štitarička Rijeka
BSicon WBRÜCKE.svg Tara
BSicon BHF.svg 331+100 Trebaljevo
BSicon HST.svg 334+800 Oblutak
BSicon WBRÜCKE.svg Svinjača
BSicon BHF.svg 340+600 Kolašin
BSicon HST.svg 343+800 Padež
BSicon WBRÜCKE.svg Tara
BSicon HST.svg 347+100 Mateševo
BSicon BHF.svg 351+500 Kos
BSicon HST.svg 354+000 Selište
BSicon BHF.svg 358+800 Trebešica
BSicon HST.svg 364+500 Kruševački Potok
BSicon BHF.svg 369+600 Lutovo
BSicon HST.svg 373+900 Pelev Brijeg
BSicon BHF.svg 379+100 Bratonožići
BSicon HST.svg 383+600 Podkrš
BSicon WBRÜCKE.svg Viadotto del Mala Rijeka
BSicon BHF.svg 389+600 Bioče
BSicon HST.svg 400+300 Zlatica
BSicon ABZlg.svg linea per Nikšić
BSicon WBRÜCKE.svg Morača
BSicon BHF.svg 405+100 Podgorica
BSicon ABZlf.svg linea per Scutari
BSicon WBRÜCKE.svg Cijevna
BSicon HST.svg 413+100 Aerodrom
BSicon BHF.svg 415+800 Golubovci
BSicon HST.svg 419+000 Morača
BSicon BHF.svg 424+300 Zeta
BSicon HST.svg 427+500 Vranjina
BSicon WBRÜCKE.svg Lago di Scutari
BSicon BHF.svg 434+100 Virpazar
BSicon HST.svg 437+500 Crmnica
BSicon BHF.svg 446+100 Sutomore
BSicon HST.svg 452+000 Šušanj
BSicon KBHFe.svg 454+800 Antivari (Bar)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The network statement (pdf)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]