Ferdinando Tozzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ferdinando Tozzi (Napoli, 12 luglio 1977) è un giurista italiano, coordinatore della Commissione sul rapporto tra diritto d'autore e nuove tecnologie nell'ambito del Comitato consultivo permanente per il diritto d'autore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È' uno dei tre "Giuristi Esperti" del Comitato Consultivo Permanente per il Diritto di Autore, massimo organo consultivo in materia insieme alla PDCM. Riconfermato per la terza volta nel febbraio 2015. Presidente del Collegio dei Probiviri del Nuovo Imaie, dottore di ricerca in diritto privato dell'economia, è avvocato del foro di Napoli, presso lo studio D'Andrea svolge la sua professione prevalentemente su Roma, specializzato in diritto d'autore, in particolar modo cura gli interessi di artisti ed interpreti, di associazioni di categoria ed imprese dell'audiovisivo, di produzioni televisive, discografiche e cura le problematiche sottese alla tutela del "prodotto" cinematografico e dei format televisivi (proprio il lavoro e lo studio sul format ha permesso di ottenere l'importante riconoscimento del Premio AIPPI), nonché la tutela dell'immagine e del right of publicity (con l'avv. D'Andrea ha partecipato, per l'Italia, alla survey internazionale ed alla redazione del relativo saggio sul right of publicity 2012 e 2013) e cura gli interessi di società e singoli per tutto quanto afferisce le Nuove Tecnologie e gli ISP e la tutela del diritto di autore in rete.

Ha svolto un periodo di lavoro presso lo studio Kenyon&Kenyon di New York (tra i più importanti studi legali Statunitensi specializzati in intellectual property) con il quale mantiene intensi rapporti di collaborazione professionale.

Svolge ricerca universitaria (è dottore di ricerca).

Consigliere della ALAI Italia, maggiore associazione di esperti del diritto di autore internazionale, eletto nel marzo 2015 e riconfermato a pieni voti nel 2018.

Presidente della Campania Music Commission.

Coordinatore Osservatorio permanente diritto di autore e nuove tecnologie del CREDA. Membro dell'IAIC.

Membro del comitato promotore del Portale della Canzone Italiana (www.canzoneitaliana.it) e giurista esperto di diritti di autore.

Gli studi, prevalentemente legati alla sua attività professionale, gli hanno portato il riconoscimento del premio Aippi 2003[1].

È stato nominato, nel mese di aprile 2015, nella prestigiosa short list di Top Legal, sia come studio legale che come professionista "rilevante a livello individuale", per la tutela dei diritti di autore, dell'arte e dello spettacolo.

Già nel 2007 è stato nominato dal Ministro dei Beni e delle Attività culturali Giurista Esperto del Comitato consultivo permanente per il diritto d’autore. A Ferdinando Tozzi, è stato affidato il compito di coordinare, la Commissione sul rapporto tra diritto d'autore e nuove tecnologie.[2] Il Comitato, ha avuto l'incarico di stendere dal punto di vista tecnico il testo del nuovo diritto d'autore sulla base dei principi di delega fissati dal Parlamento.

La commissione coordinata da Ferdinando Tozzi sul diritto d'autore e nuove tecnologie parallelamente a quella coordinata dalla prof.ssa Valeria Falce sulla revisione del regolamento, ha raccolto i pareri del mondo accademico e di tutte le componenti del mondo che ruota intorno alla proprietà intellettuale ed ha presentato il 18 dicembre 2007, al Ministro Rutelli, il documento di proposte per la riforma del diritto di autore. Ha fatto parte della Commissione Ristretta che dal gennaio 2008 per alcuni mesi ha redatto il testo di proposta definitivo ed unitario (rimasto poi utile bozza ma ancora in nuce e da rivedere).

Sempre a Ferdinando Tozzi è stato affidato il compito di coordinare la Commissione Speciale per la rideterminazione del contributo per la copia privata il cui lavoro è risultato di estrema utilità per i successivi provvedimenti del Ministro On.le Sandro Bondi.

Nel febbraio 2011 è stato nominato, dal Ministro p.t. per i Beni e le Attività Culturali, Presidente del Collegio dei Probiviri della Nuova Imaie in quanto “professionista di chiara fama ed esperto nel diritto dello spettacolo”.

Nell'aprile 2014 è stato confermato - stavolta con le elezioni della base degli artisti - Presidente del Collegio dei Probiviri della Nuova Imaie.

Nel settembre 2012 è stato nominato - per la seconda volta - Giurista Esperto del Comitato Consultivo Permanente per il Diritto di Autore dal Ministro p.t.per i Beni e le Attività Culturali, prof. Lorenzo Ornaghi, in quanto "avvocato esperto in materia di diritto di autore e dello spettacolo e diritti di proprietà intellettuale". È stato poi nominato nelle Commissioni Speciali per il riordino delle collecting e sul format televisivo. È stato altresì nominato componente della Commissione Elettorale del Nuovo Imaie.

È stato promotore del Digital Music Forum, per la prima volta a Napoli, del 2014 con il sostegno della FIMI nonché delle istituzioni locali e della Federico II/Coinor. L'esperienza positiva del Digital Music Forum, sempre promossa da Ferdinando Tozzi, si è ripetuta con successo nel 2015, 2016, 2017 .

Ha pubblicato due monografie, l'ultima "La circolazione dei diritti della persona" con Giappichelli ed ha individuato la figura del "corpus digitale". Ha avuto ed ha docenze nell'ambito del diritto di autore e nel corso in Obbligazioni e Contratti presso l'Università Parthenope di Napoli nonché per il Master “La professione di Avvocato”, dell'I.P.E. e presso l'Università LUISS – Guido Carli di Roma per il Corso di perfezionamento in Diritto e gestione della proprietà intellettuale, della concorrenza e delle comunicazioni nonché al corso Web, Contratti e Diritto di autore presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa. È relatore a numerosi convegni fra cui si cita l'annuale intervento alla Giornata Mondiale del Diritto di Autore dell'UNESCO, l'intervento al Seminario di Studi, “Diritto d'autore e copyright nell'uso e riuso, diffusione e distribuzione dei documenti filmici e audiovisivi”, presso la Fondazione Archivio audiovisivo; al Convegno “L'Autore nell'epoca dell'estrema riproducibilità tecnica”, in quel di Venezia presso la Fondazione Querini Stampalia; al Convegno “Il diritto d'Autore tra democrazia e creatività”, sempre in quel Venezia nell'ambito del Festival del Cinema e dei Venice Days; al Centro Studi in proprietà intellettuale Kenyon&Kenyon di New York sul tema “Intellectual property in Italy”; al Convegno “Scenari e Prospettive del Diritto di Autore” organizzato dall'UER e dal MIBAC; al Convegno “Profili evolutivi del diritto di autore”, organizzato dall'Università di Bolzano e dal NILDE; al convegno “Creative Content On Line: contenuti interoperabili, multiterritoriali, legittimi – operatori a confronto – Pirateria e diffusione contenuti legittimi. Prevenzione, dissuasione o contrasto: come riequilibrare il sistema”, organizzato dalla ISIMM.[3]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

-Autore de: Monografia "La circolazione dei diritti della persona", 2013 Giappichelli; "Il Format" in Trattario di Diritto Civile-Proprietà Intellettuale, mercato e concorrenza, Giuffrè 2018; "Dal possesso all'accesso" in Rivista Diritto di Autore, 2015; "Il corpus Digitale"; in riv. dir. autore 2014; "Codice Civile Commentato III edizione”, commento all'art. 2575 c.c., Ipsoa, 2012; -“Il caso “Goria” – Retwittare notizie di agenzia di stampa.” nella Rivista Il diritto di Autore n° 1 – 2012; “Right of Publicity – an overwiev”, in Getting the Deal Through, ed. 2012; -Saggio: “La nuova legge sul diritto di autore dello Stato della Città del Vaticano”, pubblicato nella Rivista Il diritto di Autore, n° 2 – 2011; il“Codice Ipertestuale di Diritto d'Autore e di Proprietà Industriale”, commento agli artt. 72, 107-111 e 115-119 l.633/'41, Utet, in corso di pubblicazione (2011);“Il privilegio”, in Manuale di Diritto Privato Applicato a cura del Professor Alberto Maria Gambino, G. Giappichelli, in corso di pubblicazione (2011);“Cronaca giornalistica e diritto di autore. Carattere creativo di opere su argomenti di attualità”, nella Rivista Il diritto di Autore n° 4 – 2010; “I contratti telematici”, con il professor Alberto Maria Gambino, in Trattato di diritto privato dell'Unione Europea, diretto da G. Gajani e G. Benacchio, Vol. 3^ Il Diritto dei Consumatori, a cura di G. Alpa (2010); -Autore de “Le sfide della tecnologia al diritto di autore”, pubblicato sul numero di novembre dicembre 2008 di VivaVerdi – rivista edita dalla SIAE; -Autore de “Il diritto di autore nel nuovo ambiente tecnologico. La copia privata”, pubblicato su Scenari e Prospettive del Diritto di Autore; -Autore de “Il diritto di autore, studio per una riforma”, pubblicato sulla rivista Digitalia, dicembre 2008; -Autore de “la cultura e l'innovazione nel web e nelle telecomunicazioni. Accessibilità - Il problema dei diritti di autore”, per il Rapporto annuale 2008 dell'Associazione CIVITA; -Autore de “Comunicazione della commissione al parlamento europeo, al consiglio, al comitato economico e sociale europeo e al comitato delle regioni sui contenuti creativi on line nel mercato unico ed equilibrio del sistema del diritto di autore – pirateria ed offerta lecita: alcune brevi considerazioni” pubblicato sulla rivista “Il diritto di Autore” n° 1 del 2009; -Autore de “Proposte per una riforma del diritto di autore” pubblicato sul mensile giuridico Spia al Diritto, del mese di marzo 2008; -Autore de “Il commercio elettronico”, “Le transazioni su rete” e “La moneta elettronica”, pubblicate nell'ambito del Progetto Ateneo E-Unisob: 11 percorsi di formazione a distanza – su l' “E-Teca” dell'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli; -Autore de “I Format televisivi tra acquisto di know-how e tutela di proprietà intellettuale”, Diritto dell'Informazione e dell'Informatica n° 1, 2007; -Autore de "Il Format televisivo: prospettive di tutela giuridica." pubblicato sulla rivista Nuova Giurisprudenza Civile commentata della Cedam n°5 2003; -Autore de “La condizione sospensiva meramente potestativa”, Manuale a cura del Professor Alberto Maria Gambino, edito dalla Giappichelli 2005;

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aippi Archiviato il 16 luglio 2007 in Internet Archive. Dello stesso anno è l'ammissione a socio dell'Associazione internazionale per la protezione della proprietà intellettuale
  2. ^ nuove tecnologie Archiviato il 24 dicembre 2007 in Internet Archive.
  3. ^ Linux club[collegamento interrotto]
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie