Federazione Italiana Attività Subacquee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Federazione Italiana Attività Subacquee
Logo
 
Fondazione1972
NazioneItalia Italia

La Federazione Italiana Attività Subacquee (FIAS) è un'associazione italiana non-profit che addestra all'attività subacquea e offre corsi di approfondimento relativi alla biologia marina e alla salvaguardia dell'ambiente. Si pone come obiettivi la ricerca e la salvaguardia del mondo marino e opera per la valorizzazione e la tutela dell'ecosistema.

Contraria per statuto alla pesca subacquea, offre approfondimenti e pratica ricerche nei campi dell'ecologia (es. Progetto MAC), dell'archeologia subacquea e della valorizzazione ambientale.

È membro della CMAS (Confédération mondiale des activités subaquatiques) e della CIAS (Confederazione Italiana delle Attività Subacquee). Fa parte del Comitato ministeriale della protezione civile ed è iscritta nel registro nazionale CONI, in quanto affiliata allo CSAIn (ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI).

Ha istituito corsi con altre organizzazioni, affinando tecniche quali l'idrospeed e il rafting.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La FIAS nasce nel 1968 come ENAL-FIAS per poi diventare autonoma nel 1972, anno a cui si è sempre fatto riferimento come nascita ufficiale dell'organizzazione.

La neonata FIAS si presenta con il motto

«La Federazione dei subacquei creata dai Subacquei per i Subacquei[1]»

.

Dirigenza[modifica | modifica wikitesto]

Attuale presidente: Bruno Galli

Attuale direttore del Centro Tecnico Nazionale: Ernesto Milan

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La FIAS opera nel territorio attraverso le Sezioni Territoriali, i Circoli e i Punti Mare.

Sezioni territoriali
  • FIAS Arezzo
  • FIAS Albenga
  • FIAS Alessandria
  • FIAS Bari
  • FIAS Bergamo
  • FIAS Biella
  • FIAS Bologna
  • FIAS Bolzano
  • FIAS Brunico
  • FIAS Caserta
  • FIAS Cesena
  • FIAS Como
  • FIAS Cosenza
  • FIAS Empoli
  • FIAS Firenze
  • FIAS Genova
  • FIAS Lecce
  • FIAS Livorno
  • FIAS M.B. Valle d'Aosta
  • FIAS Napoli
  • FIAS Novara
  • FIAS Parma
  • FIAS Piacenza
  • FIAS Ravenna
  • FIAS Roma
  • FIAS Siena
  • FIAS Torino
  • FIAS Trento
  • FIAS Treviso
  • FIAS Udine
  • FIAS Varese
  • FIAS Verona

Progetti[modifica | modifica wikitesto]

Il Progetto MAC (Progetto Monitoraggio dell'Ambiente Costiero), nato in FIAS e ora esportato a tutto il mondo subacqueo, ha lo scopo di far collaborare il mondo scientifico con il mondo subacqueo. Consiste nel monitoraggio periodico della flora e della fauna marine in alcuni siti selezionati.

Didattica e brevetti[modifica | modifica wikitesto]

La Fias offre vari corsi[2] di formazione per l'attività subacquea e rilascia brevetti federali riconosciuti dalla CMAS. Alcuni corsi sono anche stati certificati ISO[3].

La didattica, definita "mediterranea", è stata studiata tenendo presente le caratteristiche dei mari e dei laghi italiani, che presentano caratteristiche di maggiore difficoltà rispetto ai mari tropicali.

La sicurezza è considerata molto importante e per questo nei corsi Fias si dedica molto tempo anche all'acquaticità.

I corsi si articolano in due gruppi: formazione e specializzazione.

Corsi di formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Junior;
  • Base, equivalente all'OWD;
  • A.R.A., equivalente all'AOWD;
  • A.R.A. Estensione;
  • Allievo Istruttore;
  • Aspirante Guida Nuoto in Acqua Viva;
  • Guida Nuoto in Acqua Viva;
  • Istruttore A.R.A.;
  • Istruttore di Nuoto in Acqua Viva;
  • Istruttore Fotosub;
  • Istruttore Immersioni Avanzate con Aria;
  • Istruttore Nuoto Attrezzato;
  • Istruttore Videosub;
  • Maestro Istruttore;

Corsi di specializzazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]