Immersione in quota

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un'immersione in quota (o immersione ad alta quota) è un tipo di immersione ricreativa che si svolge ad un'altitudine differente dal livello del mare, tipicamente in montagna. L'esperienza d'alta quota è differente rispetto ad una normale immersione subacquea, dato che l'altezza altera la durata delle tappe di decompressione effettuate dal sub.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Le principali caratteristiche di un'immersione in quota sono:

  • l'altitudine, e quindi la minore pressione atmosferica, con conseguenze sulla programmazione;
  • la minor temperatura dell'acqua, con conseguenze sull'attrezzatura;
  • l'acqua dolce, che offre una minore spinta positiva rispetto all'acqua salata, con conseguenze sull'assetto.

Spiegazione[modifica | modifica wikitesto]

Pressione atmosferica[modifica | modifica wikitesto]

Ad alta quota, la pressione atmosferica è inferiore che al livello del mare; decresce infatti di 0,1 bar ogni 1000 metri di altezza.

Saturazione dei tessuti[modifica | modifica wikitesto]

Per via della legge di Henry

«Un gas che esercita una pressione sulla superficie di un liquido vi entra in soluzione finché avrà raggiunto in quel liquido la stessa pressione che esercita sopra di esso»

effettuando la stessa immersione al livello del mare la pressione non sarà la stessa, e i tessuti del corpo non saranno saturati dai gas nello stesso modo.

In particolare in quota, già prima dell'immersione, ci sarà già un maggior grado di saturazione da azoto rispetto che a quota marina[1].

Utilizzo delle tabelle di decompressione[modifica | modifica wikitesto]

Profondità Mare Lago a 2000 metri di altezza
superficie 1 bar 0,8 bar
-10 m 2 bar 1,8 bar
-40 m 5 bar 4,8 bar
-50 m 6 bar 5,8 bar

Si nota quindi che la pressione sia sensibilmente differente. La desaturazione dai gas è direttamente proporzionale all'aumento della pressione e alla durata dell'esposizione. Le tabelle di decompressione sono previste per un uso in condizioni normali; in montagna è necessario utilizzare tabelle con una profondità cosiddetta equivalente.

Ad esempio, per un'immersione subacquea a 40 metri di profondità, a 2000 metri si dovrà considerare una immersione equivalente di 50 metri di profondità per la stessa durata.

Strumentazione[modifica | modifica wikitesto]

I profondimetri, a seconda del modello, possono o meno fornire dati sfalsati in immersioni in quota. I computer subacquei prevedono spesso specifici programmi o funzionalità per gestire le immersioni in quota.

Lago Licancabur, luogo della più alta immersione in quota mai effettuata (5916m).

Record[modifica | modifica wikitesto]

L'immersione alla quota più alta mai effettuata è stata compiuta nel 1982 per delle ricerche archeologiche nel Lago Licancabur, che con i suoi 5916 m s.l.m. è uno dei laghi situati a quota più alta del mondo.

La prima immersione, a livello mondiale, sotto ghiaccio e in quota, fu organizzata dall'Università di Genova ed effettuata il 20 luglio 1969 al Lago Miage.[2] da 4 subacquei del Circolo Cacciatori Subacquei Mares di Bogliasco (GE) e 2 dei Vigili del Fuoco Sommozzatori di Genova. Nel laghetto del ghiacciaio del Miage, sul massiccio del Monte Bianco, i sommozzatori si immersero sotto controllo medico ed ECG per contribuire a ricerche mediche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ FIPSAS, Immersioni in quota (PDF), su fipsas.it. URL consultato il 16-04-2007 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2007).
  2. ^ Mario Muda, Sub scenderanno in gelide acque alpine - Il Secolo XIX 19-7-1969 - immersione in quota lago alpino Miage, in Il Secolo XIX, 19/7/1969.